Prosegue fino al 30 gennaio a Buenos Aires la mostra fotografica "Io so"

 

Pasolini a Buenos Aires

Inaugura il 7 dicembre a Buenos Aires la mostra fotografica Pier Paolo Pasolini… Io so… realizzata dal Centro Culturale Borges (Centro Cultural Borges, Sala 22, Viamonte 525) in collaborazione con l'Archivio fotografico della Cineteca Nazionale e l'Istituto Italiano di Cultura e dedicata all'opera cinematografica di Pasolini. Il titolo prende le mosse dall'articolo pasoliniano Io so… ma non ho le prove, pubblicato nel 1974 sul «Corriere della Sera» e vuole ricordare lo stretto legame tra la ricerca artistica di uno dei nostri più grandi poeti e il suo impegno sociale e politico, il suo radicale sguardo alla società italiana e alla sue mutazioni. Oltre alle foto di scena e di set di dieci titoli pasoliniani il percorso espositivo propone immagini dei più importanti eventi che hanno segnato la storia italiana e internazionale nel periodo storico in cui ha vissuto il poeta e regista, e prende spunto dalla constatazione che molti artisti contemporanei, in particolare delle ultime generazioni, hanno lavorato in vari modi sulla figura e sull'opera di uno tra i più grandi intellettuali italiani del dopoguerra.
Il curatore della Mostra, Enzo De Camillis, è autore di un docufilm dedicato a Pasolini, nel quale riattraversa la sua opera e descrive la sua figura attraverso interviste ad importanti esponenti del mondo culturale e politico italiano.
La mostra resterà aperta fino a fine gennaio.