Home > Schermi proibiti. La censura in Italia 1947-1988
Schermi proibiti. La censura in Italia 1947-1988

Autore: Alfredo Baldi

Anno: 2003

Pagine: 221

Editore: Centro Sperimentale di Cinematografia

ISBN: 8831781537

Collana: Biblioteca di Bianco & Nero. Quaderni ; 4

€ 18,00

Descrizione

L’autore, sulla base dei “tagli” subiti da parte di molte opere cinematografiche e conservati presso la Cineteca Nazionale, ha selezionato le schede di 462 film, prevalentemente italiani, dei quali descrive con dettaglio di particolari le scene “amputate”, accompagnandole con oltre 180 foto tratte direttamente dai fotogrammi incriminati. E’ possibile così verificare le manomissioni subite da opere di autori come Antonioni, Bertolucci, Brass, De Sica, Fellini, Lattuada, leone, Monicelli, Pasolini, Risi, Rossellini e Visconti, tra gli italiani, Bergman, De Palam, Godard, Losey, Siegel, Truffaut e Wilder, tra gli stranieri. Baldi ci aiuta così a comprendere come sia mutata l’etica del visibile e quanto si sia evoluto lo stesso concetto di “comune sentimento del pudore” nel corso di un quarantennio cruciale di storia italiana, a partire dall’immediato dopoguerra fino alle soglie dell’ultimo decennio del secolo.

Note Autore:

Alfredo Baldi è nato e vive a Roma. Tra il 1968 e il 2007 ha lavorato al Centro Sperimentale di Cinematografia, Responsabile, tra l'altro, della Scuola e, poi, della Cineteca Nazionale. Studioso di storia e di tecnica del cinema, ha scritto numerosi saggi e pubblicato una decina di volumi, in particolare sul cinema italiano del fascismo e sulla censura cinematografica.

Prodotto non disponibile
Bookshop | Catalogo completo
Jean A. Gili (a cura di)
€ 22,00
Franco Cardini, Riccardo Facchini, Davide Iacono (a cura di)
€ 18,00
Maurizio Porro (a cura di)
€ 18,00
Francesco Savio ; Adriano Aprà (a cura di)
€ 70,00