Home > Botteghe di scrittura per il cinema italiano
Botteghe di scrittura per il cinema italiano

Autore: Federica Villa

Anno: 2002

Pagine: 279

Editore: Centro Sperimentale di Cinematografia

ISBN: 8831778099

Collana: Biblioteca di Bianco & Nero. Saggistica ; 7

€ 21,50

Descrizione

La dimensione artigianale della sceneggiatura italiana del secondo dopoguerra, il clima di fervida collaborazione che regnava in quegli anni di rinnovamento sono restituiti dall’autrice, attraverso le testimonianze e i ricordi dei suoi protagonisti, nella prima parte del volume. Maturata in questo contesto, la vicenda de “Il bandito” di Lattuada, viene affrontata nella seconda parte del testo come caso esemplare: si analizzano le scritture che ne hanno messo a punto la storia e quelle che a distanza di un decennio l’hanno riscritta sotto forma di cineromanzo. Sono infine riproposti i materiali sui film ritrovati presso l’Archivio storico del film della Fondazione Cineteca Italiana a Milano.

Note Autore:

Federica Villa insegna Storia e critica del cinema presso il DAMS dell'Università degli Studi di Torino. Si è dedicata allo studio dei modelli narrativi e delle forme di consumo del cinema italiano del secondo dopoguerra. Tra le sue pubblicazioni più recenti Nanni Moretti. Caro diario (Torino, Lindau, 2007).

Quantità:
Bookshop | Catalogo completo
Jean A. Gili (a cura di)
€ 22,00
Franco Cardini, Riccardo Facchini, Davide Iacono (a cura di)
€ 18,00
Maurizio Porro (a cura di)
€ 18,00
Francesco Savio ; Adriano Aprà (a cura di)
€ 70,00