Home > Tra i materiali digitali messi a disposizione dal Centro Sperimentale ricordiamo il Portale del cinema muto
Tra i materiali digitali messi a disposizione dal Centro Sperimentale ricordiamo il Portale del cinema muto
Centro Sperimentale di Cinematografia
20 Aprile 2020

Tra i materiali digitali messi a disposizione dal Centro Sperimentale e nell'ambito della collaborazione tra la Casa del Cinema di Roma e il Centro Sperimentale di Cinematografia "I lunedì della Cineteca", proponiamo oggi, invece di un singolo film o di un incontro con un artista contemporaneo, la presentazione di un utilissimo strumento di consultazione online, il portale del cinema muto italiano, una delle sezioni più importanti del sito del CSC (www.fondazionecsc.it). E' raggiungibile anche direttamente dal link www.ilcinemamuto.it. Lo presentano alla Casa del Cinema il Presidente del CSC Felice Laudadio e la studiosa che lo ha amorevolmente curato, Maria Assunta Pimpinelli. Per un breve periodo - segnatamente negli anni precedenti la Prima Guerra Mondiale - il cinema italiano è stato il più importante del mondo. "Cabiria" di Pastrone e "Quo vadis?" di Guazzoni hanno indicato la via del colossale e del lungometraggio a tutte le cinematografie mondiali. Francesca Bertini e Lyda Borelli sono state le prime dive di fama internazionale. E' un universo tutto da scoprire, e il portale del muto è uno strumento unico al mondo.

Guarda il video realizzato da Stefano Landini

Iscriviti alla nostra Newsletter
Download