Home > Mi sono molto divertito. Scritti sul cinema (1936-2003)
Mi sono molto divertito. Scritti sul cinema (1936-2003)

Autore: Pietro Ingrao; a cura di Sergio Toffetti

Anno: 2006

Pagine: 175

Editore: Centro Sperimentale di Cinematografia

ISBN: 9788895219042

€ 15,00

Descrizione

Il libro, curato da Sergio Toffetti, raccoglie numerosi scritti di Pietro Ingrao sul cinema. Allievo del CSC nel ’35 presso il corso di regia, Ingrao, come molti intellettuali della sua generazione, considera il cinema non soltanto una forma d’arte in sintonia con l’evoluzione della modernità, ma anche uno strumento capace di leggere nelle pieghe del reale, ed un linguaggio adatto a raccontare, portandola sullo schermo, “un’umanità che soffre e spera”, come scrivono all’epoca sulla rivista «Cinema» gli amici Giuseppe De Santis e Mario Alicata. Il cinema, dirà in un’intervista a «Filmcritica» del 1999, “è un linguaggio, un vocabolario, e cioè un’angolazione dell’esperienza… l’apparente oggettività dell’occhio cinematografico è del tutto ingannevole”. Ma il cinema, per Ingrao, non è solo esperienza intellettuale, bensì anche emozione, come quella che traspare dalle parole scritte in morte della tabaccaia di Amarcord sul Manifesto o nei numerosi articoli su Chaplin, tra i suoi personaggi cinematografici prediletti.

Note Autore:

Pietro Ingrao, nato nel 1915, ha partecipato attivamente alla vita politica italiana, ricoprendo ininterrottamente la carica di deputato per il PCI tra il 1948 e il 1994. Direttore del quotidiano L'Unità dal 1947 al 1957, è stato Presidente della Camera dei Deputati dal 1976 al 1979. Oltre a numerosi libri di saggistica politica, ha pubblicato anche libri di poesie. La sua opera più importante è, stando al giudizio della maggior parte dei critici, Appuntamenti di fine secolo, pubblicata nel 1995 grazie alla collaborazione con Rossana Rossanda. Sergio Toffetti Direttore della Sede Distaccata Piemonte di del Centro Sperimentale di Cinematografia, già Conservatore della Cineteca Nazionale. Ha curato numerosi cataloghi e libri, tra cui La mia notte con Maud: sei racconti morali (di Eric Rohmer, 1988); Jean-Luc Godard: un hommage du Centre Culturel Français et du Museo Nazionale del Cinema de Turin (1990); Jacques Rivette: la regle du jeu (1991); Alexander Kluge (1994); Il caso e la necessita': il cinema di Robert Bresson (1998); Il buono, il brutto, il cattivo di Sergio Leone (2000); Mi sono molto divertito: scritti sul cinema (di Pietro Ingrao, 2006); Angelo Frontoni: Mediterraneo (2007); Da La presa di Roma a Il piccolo garibaldino: Risorgimento, massoneria e istituzioni: l'immagine della nazione nel cinema muto (2007); Incontro ai fantasmi. Il cinema espressionista (2008).

Quantità:
Bookshop | Catalogo completo