Home > Tre libri per trenta giorni. L’offerta editoriale CSC di gennaio 2021
Tre libri per trenta giorni. L’offerta editoriale CSC di gennaio 2021
Centro Sperimentale di Cinematografia
Share SHARE
03 Gennaio 2021

MARIO MONICELLI

BIANCO E NERO RIVISTA QUADRIMESTRALE DEL CENTRO SPERIMENTALE DI CINEMATOGRAFIA,
EDIZIONI DEL CSC
«Quaderni mensili del Centro Sperimentale di Cinematografia»
a. 81, n. 596, GENNAIO-APRILE 2020
anno di edizione: 2020
pagine: 191
distribuzione: CENTRO SPERIMENTALE DI CINEMATOGRAFIA, EDIZIONI SABINAE
rivista: numero monografico 596 - BN 1°/2020
prezzo ordinario di vendita :  € 18,00
prezzo scontato (50%) :  € 10,00

Mario Monicelli è stato indiscutibilmente uno dei grandi “Autori”, con la maiuscola, del nostro cinema. Con i suoi film, sia comici sia drammatici, ha raccontato l’Italia con uno sguardo acuto, penetrante, beffardo e originale. La commedia è stata spesso snobbata dalla critica italiana, salvo poi essere apprezzata in Francia e in America (I soliti ignoti ha avuto ben due remake hollywoodiani), ma è arrivato il momento di dire che è grande cinema, senza bisogno di ulteriori aggettivi. Monicelli è morto il 29 novembre del 2010, a 95 anni, nel 2020 ricorre il decennale della sua scomparsa. Il Centro Sperimentale di Cinematografia ha  deciso di dedicare a Mario Monicelli il 596 numero della rivista diretta da Felice Laudadio. Con interventi, fra gli altri, di Gian Piero Brunetta, Amedeo Feniello, Franco Cardini, Marco Mondini, Paola Mammini, Enrico Deaglio, Giancarlo De Cataldo, Angelo d’Orsi, Vittorio Emiliani, Giulio Ferroni, Paolo Di Paolo, Massimo Ghirlanda, Giovanni De Luna, Jean A. Gili, Fulvia Caprara, Alberto Anile, Alberto Crespi. Testimonianze di Giuseppe Tornatore, Enrico Vanzina, Marco Risi, Paolo Virzì.

CARLO LIZZANI
BIANCO E NERO RIVISTA QUADRIMESTRALE DEL CENTRO SPERIMENTALE DI CINEMATOGRAFIA,
EDIZIONI DEL CSC
«Quaderni mensili del Centro Sperimentale di Cinematografia»
a. 81, n. 597, MAGGIO-AGOSTO 2020
anno di edizione: 2020
pagine: 199
distribuzione:   CENTRO SPERIMENTALE DI CINEMATOGRAFIA, EDIZIONI SABINAE
rivista: numero monografico 597 - BN 2°/2020
prezzo ordinario di vendita :  € 18,00
prezzo scontato (50%) :  € 10,00

Il numero 597 di «Bianco e Nero» è interamente dedicato a Carlo Lizzani. Interventi di Felice Laudadio, Giovanni Spagnoletti, Vito Zagarrio, Giuliano Montaldo, Orio Caldiron, Marco Grossi, Giovanna Branca, Stefania Parigi, Cristiana Paternò, Maurizio Zinni, Alessandro Izzi, Emiliano Morreale, Ermanno Taviani, Alberto Crespi, Giorgio Gosetti, Roberto Chiesi, Luca Pallanch, Raffele Meale, Domenico Monetti, Roy Menarini, Antonio Valerio Spera, Carlo Lizzani, Enrico Menduni, Roberto Silvestri, Daria Pomponio, Marco Rossitti, Christian Uva, Alessandro Aniballi, Emanuela Martini, Simona Argentieri, Anton Giulio Mancino, Augusto Sainati, Laura Delli Colli, Edoardo Zaccagnini, Alberto Barbera, Paolo Mereghetti, Ivelise Perniola, Antonio Medici, Marco Bertozzi, Gianfranco Pannone. Testimonianze di: Flaminia Lizzani, Francesco Lizzani, Marcello Lizzani, Barbora Bobulova, Lino Capolicchio, Furio Colombo, Giuliana De Sio, Don Backy, Antonello Fassari, Massimo Ghini, Mino Giarda, Daniele Nannuzzi, Giovanna Ralli, Aldo Tortorella, Milena Vukotich, Francesca Del Sette.

Note Autore
Giovanni Spagnoletti professore di Storia e Critica del Cinema all’Università «Tor Vergata» di Roma e direttore artistico della Mostra Internazionale del Nuovo Cinema di Pesaro. È il direttore della rivista trimestrale di studi cinematografici «Close-up» e del mensile su Internet «Close-up on Line». Autore e/o curatore di più di sessanta pubblicazioni ha collaborato e/o collabora a «Studi Germanici», «Bianco&Nero», «Cineforum», «Altro Cinema», «Movie», «Il Manifesto», «L’Unità», «Il Mattino», «Rinascita», «L’Espresso», a RAI 3 e ai quotidiani tedeschi «Süddeutsche Zeitung» e «Frankfurter Rundschau» (Francoforte).

PRAXIS UND KINO PRASSI E CINEMA
autore: Antonio Simon Mossa (edizione critica a cura di Andrea Mariani)
anno di edizione: 2020
pagine: 191
distribuzione : CENTRO SPERIMENTALE DI CINEMATOGRAFIA, RUBBETTINO EDITORE
collana: Bianco e Nero a colori
prezzo ordinario di vendita: € 14,00
prezzo scontato (30%) : € 10,00                                                                                                                 

Praxis und Kino - Prassi e cinema (1942) è un manuale di teoria del film scritto durante la guerra e mai pubblicato per gli effetti del conflitto in corso. Per la prima volta vede la luce in un’edizione critica che ha raccolto e ordinato gli appunti manoscritti dell’autore. Prassi e cinema è una teoria sperimentale del cinema, una teoria, cioè, fondata sulla pratica del cinema e sull’incontro con la sua tecnologia: un’originale filosofia della settima arte che non ha eguali nella letteratura del periodo.

Note Autore
Antonio Simon Mossa (Padova, 1916 - Sassari, 1971) è stato un architetto, politico e intellettuale sardo. Prima di dedicarsi alla professione di architetto, durante il periodo bellico e brevemente nel dopoguerra, si dedicò con passione e creatività al cinema. Lo ritroviamo aiuto regista di Augusto Genina per il film Bengasi (1942) e di Harry Hasso per il film La donna del peccato (1942), ma è nelle attività culturali del Cineguf che Antonio Simon Mossa riversa l’impegno maggiore.

Andrea Mariani insegna Teoria dei media e dei nuovi media presso l’Università degli Studi di Udine. Nello stesso ateneo conduce ricerche sulle pratiche cinematografiche sperimentali nell’Italia degli anni tra le due guerre. Ha pubblicato saggi e articoli su volumi e riviste nazionali e internazionali. È redattore delle riviste “Bianco e nero. Rivista quadrimestrale del Centro Sperimentale di Cinematografia”, “L’avventura. International Journal of Italian Film and Media Landscapes” e “Cinergie. Il cinema e le altre arti”. Ha curato i volumi The Archive/L’Archivio (2012), Il cinema si impara? (2013) e At the Borders of (Film) History (2015).

Iscriviti alla nostra Newsletter