Home > Masters of Horror: Ken Russell e il gotico tinto di giallo
Masters of Horror: Ken Russell e il gotico tinto di giallo
23 Novembre 2018 - 23 Novembre 2018
Prosegue e termina il breve omaggio a Ken Russell con il film Gothic, sulla genesi di un classico assoluto come Frankenstein. Si prosegue con due film di un grande veterano come Roy Ward Baker (nella sua vasta filmografia ricordiamo L’affondamento della Valiant, 1961, L’astronave degli esseri perduti, 1968, Il marchio di Dracula, 1970, Il club dei mostri, 1980): il cupo noir Notte di perdizione e il giallo gotico, La maschera della morte, interpretato da un attore emblema del cinema del terrore inglese, Peter Cushing, nella parte di un anziano Sherlock Holmes.
 
ore 17.00 Gothic di Ken Russell (1986, 83′)
«La genesi letteraria di Frankenstein: un gotico spruzzato di raffinato erotismo, a cavallo tra scaltrezza commerciale e cinema d’autore. Ginevra, 1816. Nell’antica e sfarzosa villa di Lord Byron, artisti e poeti maledetti si dedicano al vizio e ai più dissoluti piaceri. Dall’incestuoso proprietario al libertino Percy Shelley, dalle due sorelle di sangue e di carne Mary e Claire, fino all’infido e sodomita dottor Polidori. In una notte di tempesta, scandita da racconti spettrali, macabre visioni e allucinazioni oppiacee, Mary Shelley partorirà Frankenstein, romanzo destinato all’immortalità. […] Ken Russell parte dal canovaccio, mitizzato quanto si vuole, della notte buia e tempestosa, e ci costruisce attorno un’impalcatura delirante, fatta di apparizioni spettrali, fantasie provocate dall’oppio, erotismo vampiresco e tutto un immaginario pop che, a torto o a ragione, è ormai inscritto nell’albo del gotico d’autore. In realtà, quello del regista britannico è un gotico “espanso”, nel senso che Russell sta al gotico come Bogdanovich sta cinema classico, ricostruendone egli la tessitura, riempiendo le voragini, le mancanze logiche e discorsive che la letteratura e la settima arte hanno lasciato» (Alex Visani).
 
ore 19.00 Notte di perdizione di Roy Ward Baker (1952, 82′)
«Richard (Gary Merrill)si riprende dall’ennesima sbronza convinto di aver ucciso una donna. Ma chi? La sprezzante moglie Emily (June Vincent) o la possessiva amante Lisa (Hildegarde Neff)? O Julie (Linda Darnell), l’attrice da cui si sente attratto? Piccolo noir girato in pochi interni e risolto con un incastro di flashback (Richard rivive il suo rapporto con le tre donne per scovarvi eventuali moventi per un omicidio), fotografato da Lucien Ballard e capace di evitare ogni possibile consolazione finale. Sceneggiatura di Frank Partos ed Elick Moll» (Mereghetti).
 
ore 20.30 La maschera della morte di Roy Ward Baker (1984, 83′)
«Uno Sherlock Holmes invecchiato ma non per questo meno perspicace indaga, nella Londra del 1913, su alcune inspiegabili morti. Fedelmente accompagnato dall’immarcescibile dottor Watson, smaschera un complotto ordito dai tedeschi per distruggere la capitale inglese allo scoppio della guerra ormai imminente» (mymovies). Con Peter Cushing nella parte di Scherlock Holmes, John Mills in quella del dottor Watson.
Schedule dates