Home > Cinema Trevi: il CSC – Cineteca Nazionale rende omaggio al grande documentarista americano Frederick Wiseman con la retrospettiva “Il mondo realmente rovesciato”.
Cinema Trevi: il CSC – Cineteca Nazionale rende omaggio al grande documentarista americano Frederick Wiseman con la retrospettiva “Il mondo realmente rovesciato”.
31 Ottobre 2008 - 16 Novembre 2008

Il Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale, in collaborazione con Fuori Orario (RAI3, che in concomitanza della rassegna trasmetterà una selezione di film) e il Museo Nazionale del Cinema di Torino, propone una grande retrospettiva dell’opera di Frederick Wiseman. L’omaggio al documentarista americano, dal titolo Il mondo realmente rovesciato. Il cinema di Frederick Wiseman, si svolgerà al cinema Trevi di Roma, sede espositiva della Cineteca Nazionale, dal 31 ottobre al 16 novembre. In occasione dell’evento il curatore Fulvio Baglivi presenta una omonima raccolta di saggi, edita dal Centro Sperimentale (con interventi, tra gli altri, di Enrico Ghezzi, Sergio Grmek Germani, Amir Naderi).

Sono in programma anche due incontri con il regista, il 4 (ore 21.00) e l’11 novembre (ore 19.00), sempre al cinema Trevi.

In quarant’anni e quasi altrettanti film, Wiseman ha esplorato le istituzioni americane, dalla scuola (High School, 1968; High School II, 1994) all’esercito (Basic Training, sull’addestramento dei soldati destinati al Vietnam; Sinai Field Mission, sull’omonima missione internazionale in seguito alla guerra tra Israele ed Egitto; Manouvre, 1979, sulle esercitazioni della Nato; Missile sul sistema missilistico), alla sanità (Hospital; i quattro film girati nel 1986 nell’Istituto per ciechi e sordi di Talladega, Alabama; Near Death, sui malati in stato terminale) al sistema sociale diviso in poveri (Welfare) e benestanti (The Store; Aspen).

Produttore, regista, montatore nonché distributore con la società Zipporah Films, fondata nel 1971 di ogni suo lavoro, Wiseman realizza i suoi film sempre con la stessa tecnica: nessuna intervista, voce fuori campo o quant’altro possa “spiegare” le immagini e le situazioni; una troupe di sole tre persone; un anno di lavoro solitario al montaggio.

«Per me fare un documentario è in qualche modo il contrario di fare un film di finzione. Nei film di finzione l’idea per il film si trasforma in uno scritto attraverso l’immaginazione dello scrittore e/o del regista, e questo accade ovviamente prima che si giri il film. Nei miei documentari accade il contrario: il film è finito quando, dopo il montaggio, ho trovato la sua “scrittura”. Se un mio film funziona è perché gli elementi verbali e figurativi sono stati fusi in una struttura drammatica».

Oltre ai due incontri in programma al cinema Trevi Wiseman sarà in Italia:

– 6 novembre, Napoli, per un incontro all’Università Suor Orsola Benincasa con proiezione di Titicut Follies;
– 8 novembre, Trieste, dove saranno proiettati: Blind; Deaf; Multi-handicapped; Adjustment & Work;
– 12 novembre, Museo del cinema di Torino, che dal 10 al 20 novembre replica la retrospettiva.

 

Programma: 

venerdì 31
ore 17.00
Hospital (1973)

Regia, produzione, presa diretta del suono, montaggio: Frederick Wiseman; fotografia: William Brayne; durata: 84′.
Hospital mostra le attività quotidiane di un grande ospedale metropolitano, il Metropolitan Hospital di New York City, con particolare attenzione al pronto soccorso e alle visite ambulatoriali. I casi illustrati – arresto cardiaco, ferite inferte con coltelli, overdose, normale attività di guardia e insegnamento – mostrano come la medicina, la disponibilità di risorse, la forma di organizzazione e la comunicazione tra il personale e i pazienti determinano la tutela della salute.

ore 18.30
Blind (1986)

Regia, produzione, presa diretta del suono, montaggio: Frederick Wiseman; fotografia: John Davey; durata: 132′.
Blind osserva l’Alabama Institute for Deaf and Blind, una scuola progettata per educare gli studenti ciechi e ipovedenti a prendersi cura della propria vita quotidiana. Questo film mostra i programmi educativi dell’Istituto: le classi che si esercitano a muoversi nello spazio, metodo di scrittura e orientamento per non-vedenti e l’insegnamento di discipline tradizionali come l’inglese, la storia, le scienze e la musica. Le immagini mostrano anche le attività degli studenti fin dalla scuola materna passando per i dodici gradi di formazione, dalle sessioni di consulenza psicologica all’ampia varietà di programmi ricreativi e di educazione fisica.

ore 21.00
Deaf (1986)

Regia, produzione, presa diretta del suono, montaggio: Frederick Wiseman; fotografia: John Davey; durata: 164′.
Deaf è un film sulla scuola per sordi dell’Alabama Institute che pratica una teoria di comunicazione totale, ad esempio l’uso dei segni e dell’alfabeto manuale unito alla voce, apparecchi acustici, lettura labiale, uso dei gesti e della scrittura. Il film illustra vari aspetti di questa vasta formazione, come l’insegnamento degli alfabeti manuali agli studenti e alle famiglie, terapie sulla voce, consulenza psicologica, disciplina, visite dei genitori, attività fisica e ricreativa, preparazione a poter vivere e lavorare da soli, sviluppare capacità di gestione della casa e delle risorse.

sabato 1
ore 18.30
Multi-handicapped (1986)

Regia, produzione, presa diretta del suono, montaggio: Frederick Wiseman; fotografia: John Davey; durata: 126′.
Multi-handicapped mostra le attività quotidiane di studenti affetti da più di un handicap a livello sensoriale e i loro professori, gli alloggi e i consultori alla Helen Keller School dell’Alabama Institute. La missione principale di questa scuola è venire incontro alla totalità dei bisogni necessari ai bambini sordi e/o cieche, alcuni dei quali affetti anche da altri problemi. Il film affronta situazioni che riguardano l’igiene personale, l’apprendimento dei movimenti, il valore del tempo e dei soldi, il vivere indipendenti e il prendersi cura di sé, momenti ricreativi, educazione fisica, consulenza psicologica e tecniche di apprendimento vocale.

ore 21.00
Adjustment & Work (1986)

Regia, produzione, presa diretta del suono, montaggio: Frederick Wiseman; fotografia: John Davey; durata: 120′.
Adjustment and Work inizia nel E.H. Gentry Technical Facility dell’Alabama Institute che provvede a un servizio di valutazione e correzione personale per adulti con problemi nell’uso dei sensi. L’Istituto inoltre funge da centro per lo sviluppo delle capacità vocali offrendo quindici tecniche di apprendimento diverse. Le immagini mostrano gli aiuti offerti agli adulti sia per situazioni di lavoro che private e come questi imparano a migliorare le proprie deficienze. Il film arriva a far vedere il lavoro all’Alabama Industries for Blind, la seconda azienda degli Usa per numero di lavoratori non-vedenti.

domenica 2
ore 17.00
High School (1968)

Regia, produzione, presa diretta del suono, montaggio: Frederick Wiseman; fotografia: Richard Leiterman; durata: 75′.
High School è stato realizzato in un grande liceo metropolitano di Philadelphia. Il film documenta come il sistema scolastico non esista soltanto per trasmettere il “sapere” ma anche i valori sociali tra le generazioni. Il film presenta una serie di incontri formali e informali tra insegnati, studenti, genitori, amministratori attraverso i quali emerge l’ideologia e i valori della scuola.

ore 18.30
Basic Training (1971)

Regia, produzione, presa diretta del suono, montaggio: Frederick Wiseman; fotografia: William Brayne; durata: 88′.
Basic Training segue una compagnia di coscritti e arruolati durante le nove settimane di addestramento base a Fort Knox, nel Kentucky, nell’estate del 1970. La varietà delle tecniche di preparazione adottate dall’esercito per trasformare cittadini in soldati vengono mostrate attraverso scene di esercitazioni, uso degli M-16  e delle baionette, camera a gas, mine, avanzare strisciando, un corso di infiltrazione e le varie forme di condizionamento ideologico familiare a milioni di uomini e donne che hanno servito nelle forze armate.

lunedì 3
ore 19.00
Titicut Follies (1967)

Regia, produzione, presa diretta del suono, montaggio: Frederick Wiseman; fotografia: John Marshall; durata: 84′.
Il film è un crudo e rigoroso ritratto delle condizioni in cui versavano i detenuti nel manicomio criminale di Bridgewater, nel Massachusetts. Titicut Follies mostra i diversi modi con cui le guardie, gli assistenti sociali e gli psichiatri si rapportavano agli internati.

martedì 4
ore 21.00
Incontro con Frederick Wiseman

a seguire
Essene (1972)

Regia, produzione, presa diretta del suono, montaggio: Frederick Wiseman; fotografia: William Brayne; durata: 86′.
Essene è un film sulla vita quotidiana di un monastero benedettino e l’analisi del conflitto tra i bisogni personali e le priorità istituzionali e organizzative della comunità. All’interno dell’ordine, il cui perno è la relazione tra l’attività di ognuno e il mettersi al servizio dell’intera comunità, i frati devono affrontare gli stessi problemi che sorgono in tutte le comunità: regole, lavoro, collaborazione, valori, amore, gioco.
Ingresso gratuito

venerdì 7
ore 17.00
Meat (1976)

Regia, produzione, presa diretta del suono, montaggio: Frederick Wiseman; fotografia: William Brayne; durata: 112′.
Meat traccia i procedimenti che trasforma mandrie e greggi in prodotti di consumo. Il film mostra il trasporto e le lavorazioni delle carni compiuto attraverso sistemi industriali altamente meccanizzati, illustrando importanti problematiche e soluzione nel campo della produzione, del trasporto, dell’equipaggiamento, dello studio dei tempi di lavoro e di gestione delle industrie. Le sequenze includono una vendita di bestiame, la nutrizione e la cura degli animali, il rifornimento e la confezione delle carni, la vendita e gli incontri sulla politica dei prezzi, i negoziati con i sindacati e gli altri lavori affrontati dalle grandi compagnie.

sabato 8
ore 21.00
Welfare (1975)

Regia, produzione, presa diretta del suono, montaggio: Frederick Wiseman; fotografia: William Brayne; durata: 167′.
Welfare si concentra sulle attività quotidiane di un grande centro per la tutela dello stato sociale. La natura e la complessità del sistema di assistenza è esaminata attraverso sequenze che mostrano la strabiliante diversità di problemi che costituiscono il welfare state: case popolari, disoccupazione, divorzi, problemi medici e psichiatrici, abbandono e abuso di minori, assistenza agli anziani. Questi punti sono presentati in un contesto dove gli assistenti sociali, come gli utenti, lottano per far fronte e interpretare le leggi e i regolamenti che governano il loro lavoro e le loro vite.

domenica 9
ore 16.00
Central Park (1989)

Regia, produzione, presa diretta del suono, montaggio: Frederick Wiseman; fotografia: John Davey; durata: 176′.
Central Park è un film sui tanti modi in cui le persone usano il parco: correre, andare in canoa, passeggiare, usare lo skate-board, fare picnic, attività sportive, rappresentazioni teatrali, musica, manifestazioni e concerti. Il film mostra anche la complessità di problemi affrontati dal NY City Parks Department per mantenere e preservare il parco rendendolo aperto e accessibili alla gente.

lunedì 10
chiuso

martedì 11
ore 19.00
Incontro con Frederick Wiseman

Nel corso dell’incontro presentazione del volume Il mondo realmente rovesciato. Il cinema di Frederick Wiseman, a cura di Fulvio Baglivi, Centro Sperimentale di Cinematografia, Roma, 2008.

a seguire
Belfast, Maine (1999)

Regia, produzione, presa diretta del suono, montaggio: Frederick Wiseman; fotografia: John Davey; durata: 248′.
Belfast, Maine è un film su una magnifica vecchia cittadina portuale del New England. È un ritratto della vita quotidiana particolarmente concentrato sulle attività lavorative e culturali della comunità cittadina. Tra le attività lavorative filmate ci sono pescatori di aragoste, rimorchiatori navali, lavoratori agricoli, commercianti, consiglieri comunali, dottori, giudici, poliziotti, insegnanti, assistenti sociali, infermieri e ministri. Le attività culturali includono le prove di un coro, di danza classica, lezioni di musica e produzioni teatrali. Un film su esperienze ordinarie di questa piccola città americana.
Ingresso gratuito

mercoledì 12
ore 19.15
Primate (1974)

Regia, produzione, presa diretta del suono, montaggio: Frederick Wiseman; fotografia: William Brayne; durata: 103′.
Primate presenta giorno per giorno le attività di un centro di ricerca sui primati. Gli scienziati del film sono impegnati nello studio e la ricerca dello sviluppo fisico e mentale dei primati. Alcuni degli esperimenti mostrati nel film riguardano le capacità di imparare, ricordare e applicare abilità di linguaggio e manuali; effetto di alcol e droga sui comportamenti; controllo attraverso la telestimolazione dei comportamenti aggressivi e sessuali; e vari modelli neurali e fisiologici che determinano i comportamenti.

ore 21.15
Sinai Field Mission (1978)

Regia, produzione, presa diretta del suono, montaggio: Frederick Wiseman; fotografia: William Brayne; durata: 127′.
Sinai Field Mission documenta le attività di pattugliamento di diplomatici e tecnici elettronici impiegati nella missione statunitense nel deserto del Sinai, il primo sistema d’allarme precoce stabilito nel 1976 per stabilizzare il patto di non belligeranza tra Israele ed Egitto in seguito alla guerra del 1973. Il compito principale della missione è monitorare l’afflusso ai checkpoint di Mitla e Giddi e di sorvegliare dalle stazioni di controllo elettroniche le operazioni di egiziani e israeliti nell’area di sicurezza stabilita tra i confini dei due Paesi. Le sequenze mostrano le operazioni dell’avamposto di monitoraggio, l’ispezione di tutte le persone e i veicoli che entrano nella zona tra Egitto e Israele sorvegliata elettronicamente, il monitoraggio del traffico nella zona di sicurezza, le relazione con le forze Onu e la vita quotidiana dei 163 americani stanziati nel deserto del Sinai.

giovedì 13
ore 17.00
Manoeuvre (1979)

Regia, produzione, presa diretta del suono, montaggio: Frederick Wiseman; fotografia: John  Davey; durata: 115′.
Manoeuvre segue un reggimento di carri armati da Fort Polk, Louisiana, attraverso i vari luoghi di addestramento nella Repubblica Federale Tedesca – dall’uscita dei carri armati e dei mezzi che trasportano gli uomini armati ai movimenti difensivi, e il ripiegamento quando il nemico sta attaccando, alle posizioni d’attacco. Uno degli obiettivi di questa simulazione di guerra è testare in quanto tempo possano arrivare i rinforzi dagli Usa in aiuto delle forze Nato già stanziate in Europa occidentale. Le tattiche di attacco e difesa sono osservate dal punto di vista di una compagnia che sta simulando un attacco di tipo convenzionale, senza l’uso di armi nucleari né di terra né di aria.

ore 19.00
Missile (1987)

Regia, produzione, presa diretta del suono, montaggio: Frederick Wiseman; fotografia: John Davey; durata: 115′.
Missile è un film sul 4215th Trainig Squadron dello Strategis Air Command all Vandenberg Air Force Base in Californi, il centro di esercitazione degli ufficiali dell’Air Force impiegato al Launch Control Centers per i Minuteman Intercontinental Ballistic Missiles. Le immagini mostrano le discussioni sui problemi morali e militari della guerra nucleare; caricare, puntare e lanciare i missili; codici; comunicazioni; protezione da attacchi terroristici; piani d’emergenza; incontri tra gli staff e aggiornamenti. Il film segue la formazione attraverso le varie fasi e gradi  d’addestramento  e divisione dei compiti al Launch Control Center.

venerdì 14
ore 21.00
Juvenile Court (1973)

Regia, produzione, presa diretta del suono, montaggio: Frederick Wiseman; fotografia: William Brayne; assistente alla produzione: James Medaglia, Rene Koopman; assistente alla fotografia: Oliver Kool; durata: 143′.
Juvenile Court mostra la complessa varietà dei casi che si presentano presso la Memphis Juvenile Court: abusi di droga, rapine a mano armata, affidamenti, abusi sui minori e offese sessuali. Le sequenze mostrano l’ampio raggio d’azione e i limiti delle scelte a disposizione della corte, la psicologia dei delinquenti e i problemi costituzionali e procedurali insiti nell’amministrazione di un tribunale minorile.

sabato 15
ore 17.00
Law & Order (1969)

Regia, produzione, presa diretta del suono, montaggio: Frederick Wiseman; fotografia: William Brayne; durata: 81′.
Law and Order documenta la routine del Dipartimento di Polizia di Kansas City, nel Missouri. Girato nella zona a più alta densità criminale della città, il film indaga l’ampio spettro di compiti a cui la polizia è chiamata a rispondere: far rispettare la legge, mantenere l’ordine e provvedere a servizi sociali generici. Alcuni degli episodi mostrati includono l’arresto di un ladro di auto, di una prostituta, un negozio di vestiti rapinato, emergenze mediche, intercessioni in liti familiari.

domenica 16
ore 17.00
State Legislature (2007)

Regia, produzione, presa diretta del suono, montaggio: Frederick Wiseman; fotografia: John Davey; durata: 217′.
State Legislature segue le attività giornaliere dell’assemblea legislativa dell’Idaho, tra cui commissioni, dibattiti alla Camera e al Senato, discussioni informali, riunioni con lobbie, membri dei collegi, il pubblico e la stampa. Il funzionamento del regime democratico solitamente non interessa gli americani, ma, dato che molti Paesi nel mondo stanno provando ad adottare una forma di governo democratica, i problemi presentati hanno una rilevanza su scala globale. Il film è un esempio delle conquiste, i valori, i vincoli e le limitazioni del processo democratico.

 

Schedule dates