Home > BOLLETTINO SETTIMANALE (CINEMATOGRAFI PATHÉ FRERES)

EXCELSIOR. SPETTACOLOSA RIPRODUZIONE CINEMATOGRAFICA IN 6 PARTI DEL GRANDIOSO BALLO DI MANZOTTI, MUSICA DI MARENCO, FIGURINI DI CARAMBA.

Presentazione[1] della trasposizione filmica “Ballo Excelsior”, celebrazione dell’età del progresso di fino ottocento, affidata al regista Luca Comerio dall’editore musicale Lorenzo Sonzogno nel 1913, spettacolo e di Luigi Manzotti e Romualdo Marenco nell’edizione dello scenografo e costumista Luigi Sapelli, detto Caramba, con i costumi da ballo disegnati in chiave simbolista e influenze dello stile dell’art

Càspeta! Il cinema di Angelo Musco

copertina di "Càspeta! Il cinema di Angelo Musco", CSC 2021

Autore: Nino Genovese e Mario Patanè (a cura di) Anno: 2021 Pagine: 197 Editore: Centro Sperimentale di Cinematografia; Iacobelli ISBN: 9788862527330 Collana: Quaderni della Cineteca nazionale. Nuova serie ; 11 Descrizione Di Angelo Musco attore cinematografico si è parlato e scritto poco, e quasi sempre come nota a piè di pagina all’interno di analisi e rievocazioni teatrali. I suoi dieci film

601 Bianco e nero

Copertina Bianco e nero n. 601

l volume è dedicato interamente a Ettore Scola, maestro del cinema italiano, . Un numero monografico illustrato con molti disegni del regista e interventi, fra gli altri, di Felice Laudadio, Walter Veltroni, Jean A. Gili, Paola e Silvia Scola, Steve Della Casa, Francesco Bruni, Roberto Cicutto, Milena Vukotic. Note curatore: Jean A. Gili, storico e

601 Bianco e nero

Copertina Bianco e nero 601

Il volume è dedicato interamente a Ettore Scola, maestro del cinema italiano, . Un numero monografico illustrato con molti disegni del regista e interventi, fra gli altri, di Felice Laudadio, Walter Veltroni, Jean A. Gili, Paola e Silvia Scola, Steve Della Casa, Francesco Bruni, Roberto Cicutto, Milena Vukotic. Note curatore: Jean A. Gili, storico e

600 Bianco e nero

Copertina n, 600 Bianco e nero

Il “medioevo identitario” è una presenza costante, ancorché discontinua, nei film che lo scelgono come sfondo, come ambiente della loro trama, se non come loro protagonista tout court. La forte storicità e spesso anche l’accurato storicismo di certe pellicole britanniche dedicate al XII (Enrico II, Riccardo, Giovanni “Senza Terra”, in qualche modo perfino Robin Hood) o al

Harlem. Il film più censurato di sempre

Harlem, copertina volume, 2021

«Morte agli italiani!» è il grido di battaglia urlato a squarciagola dal capo dei tifosi abissini al Madison Square Garden ed è questa la battuta-chiave per comprendere il senso di ciò che fu Harlem, il film italiano più censurato di sempre.Uscito alla fine di aprile del 1943 – due mesi prima dello sbarco degli alleati

599 Bianco e nero

Bianco e nero 599

La rivista diretta da Felice Laudadio, edita dal Centro Sperimentale di Cinematografia e da Edizioni Sabinae, ricorda la grande attrice che nel 2021 avrebbe compiuto 80 anni. Il numero è curato dal giornalista del “Corriere della sera” Maurizio Porro, e contiene saggi sull’attività teatrale, cinematografica e televisiva di Mariangela Melato. Oltre a testimonianze di grandi artisti che hanno lavorato

Sciascia e il cinema. Conversazioni con Fabrizio

Copertina "Sciascia e il cinema. Conversazioni con Fabrizio"", Rubettino 2021

Tra le tante iniziative per il centenario della nascita del grande scrittore, voce fra le più coraggiose e lungimiranti del secolo scorso, spicca la pubblicazione di un volume senza precedenti. È da qualche giorno disponibile nelle librerie e su tutte le piattaforme online il volume Sciascia e il cinema – Conversazioni con Fabrizio, edito da Rubbettino