Home > Buona la prima. Il cinema di Carlo Ludovico Bragaglia
Buona la prima. Il cinema di Carlo Ludovico Bragaglia

Author: Orio Caldiron e Matilde Hochkofler

Year: 2022

Pages: 227

Editor: Centro Sperimentale di Cinematografia; Sabinae

ISBN: 9791280023384

Series: Grande cinema

€ 28,00

Description

Despite his remarkable career, nowadays not many remember Carlo Ludovico Bragaglia, the most versatile craftsman of Italian cinema of yesteryear. He was one of the pioneers of the exuberant Futurist movement and, with his brother Anton Giulio, he founded the Teatro Sperimentale degli Indipendenti and the Casa d’Arte Bragaglia. He started experimenting with cinema in 1932 with O la borsa o la vita, starring Sergio and Rosetta Tofano, which was one of the most innovative motion pictures of the early sound film era, replete with nods to the avant-garde movements. Over the course of his career, in his 60-plus films – which include all genres, from comedy and slapstick, musicarello and adventure, to melodrama and peplum – he directed an astonishing number of timeless stars, such as: Vittorio De Sica, Anna Magnani, Totò, the De Filippo brothers, Ruggero Ruggeri, Armando Falconi, Alberto Rabagliati, Gino Bechi, Massimo Girotti, Ugo Tognazzi, Silvana Pampanini, Giovanna Ralli, Aldo Fabrizi and Domenico Modugno.

 

Author notes:

Orio Caldiron ha insegnato Storia e critica del cinema all'Università degli Studi di Roma "La Sapienza". È stato presidente del Centro Sperimentale di Cinematografia. Numerosi i suoi lavori, sia in qualità di autore che di curatore; tra le pubblicazioni più recenti: Cinema. 1936-1943: prima del neorealismo (2002), Il principe Totò (2002), Pietro Germi, la frontiera e la legge (2004), Le fortune del melodramma (2004), Uomo, vieni fuori! Soggetti per il cinema editi e inediti di Cesare Zavattini, da lui curato (2006), Giuseppe Rotunno. La verità della luce (2007), La bella compagnia (2009).

Matilde Hochkofler, giornalista e scrittrice. Si occupa da molti anni di cinema. Tra le sue pubblicazioni: Isa Miranda (1978), Scrivere il cinema. Suso Cecchi d’Amico (1988), Marcello Mastroianni. Il gioco del cinema (2001), Anna, lo spettacolo della vita (2005), Anna Magnani. La biografia (2013). Ha raccolto i suoi scritti su fotografia e arti visive in Flash rubati (2003) e Le regole del gioco (2006). Ha collaborato con il Centre Georges Pompidou di Parigi e i Musei Capitolini di Roma. Ha curato numerose mostre su personalità e momenti del cinema italiano: Anna Magnani, Cesare Zavattini, Totò, Luigi Zampa, le riviste “Hollywood” e “Cinema”.

Quantity:
Bookshop | Complete Catalog