Home > Stefano Sardo
Stefano Sardo
Centro Sperimentale di Cinematografia
Share SHARE
30 March 2021
Sceneggiatore e musicista. Si laurea in Lettere all'Università di Torino. Con la sua prima sceneggiatura importante, insieme ad Alessandro Fabbri e Ludovica Rampoldi, riceve la menzione speciale al Premio Solinas - Storie per il Cinema nel 2007 . Dopo la sceneggiatura dei cortometraggi "Mai dove dovremmo essere" (2005) e "Come si deve" di Davide Minnella (2009) realizza la regia del documentario "Slow Food Story" (2013). Realizza poi la sceneggiatura di svariati lungometraggi, tra cui: "La doppia ora" regia di Giuseppe Capotondi (2009), che ottiene la nomination come miglior esordio agli EFA 2010, "Tatanka" regia di Giuseppe Gagliardi (2011), "Workers-Pronti a tutto" regia di Lorenzo Vignolo (2012), "Milionari" regia di Alessandro Piva (2014), "Il ragazzo invisibile" regia di Gabriele Salvatores (2014), "Monolith" regia di Ivan Silvestrini (2016), "Il ragazzo invisibile-seconda generazione" regia di Gabriele Salvatores (2018). Per la televisione ha curato la sceneggiatura delle seguenti serie TV: "La nuova squadra", 3 episodi (2009), "In Treatment", 35 episodi (2013), "1992",10 episodi (2015), "Il sistema", 2 episodi (2016),"1993", 8 episodi (2017),"1994", 8 episodi (2018). Ha pubblicato i romanzi: "L' America delle Kessler" (ed. Arcana, 2002), "Il ragazzo invisibile" e "Il ragazzo invisibile - Seconda generazione" (con Fabbri e Rampoldi), insieme a Valentina Gaia ha scritto il romanzo "Una relazione" in uscita in primavera 2021. Dal 2017 è Presidente dell'Associazione 100autori.
Sign up to our newsletter