Le offerte di luglio dal catalogo editoriale CSC

 

Ogni mese mettiamo in offerta tre titoli dal nostro catalogo editoriale.

OFFERTA DI LUGLIO

LA SCUOLA ITALIANA DEL CINEMA. IL CENTRO SPERIMENTALE DI CINEMATOGRAFIA DALLA STORIA ALLA CRONACA (1930 - 2017)
autore: Alfredo Baldi
anno di edizione: 2018     collana: Bianco e Nero a color
pagine: 223     
distribuzione: Centro Sperimentale di Cinematografia - Rubbettino
prezzo ordinario di vendita : € 18,00      
prezzo promozionale scontato (50%) : € 9,00

Il Centro Sperimentale di Cinematografia ha una storia lunga e complessa, che si intreccia in modo inestricabile alla storia del cinema italiano e alla storia d'Italia. Nato per volontà del fascismo negli anni '30, è stato svaligiato dai nazisti durante la guerra, ha vissuti gli anni del boom, è stato protagonista della stagione fervente e caotica del '68, ha condiviso tutte le crisi e tutte le rinascite del nostro cinema e della nostra società. E in questo XXI secolo, nel quale il cinema è "circondato" da nuovi media e nuove tecniche ma continua eroicamente a voler essere protagonista, accompagna la trasformazione del cinema stesso in qualche cosa che ancora non conosciamo, ma che sarà entusiasmante conoscere.

note sull'autore
Alfredo Baldi, nato a Roma nel 1943, ha lavorato dal 1968 al 2007 al Centro Sperimentale di Cinematografia dove è stato dirigente di vari settori, tra cui la Scuola Nazionale di Cinema e la Cineteca Nazionale. Studioso di storia e di tecnica del cinema, ha scritto numerosi saggi e pubblicato una decina di volumi, in particolare sul cinema italiano del fascismo e sulla censura cinematografica.

 

L'OTELLO SENZ'ACCA. ORSON WELLES NEL FONDO OBERDAN TROIANI
autore: Alberto Anile (a cura di)
collaboratori: Alberto Anile, Oberdan Troiani, Orson Welles (con scritti di); Emiliano Morreale (una presentazione di)
anno di edizione: 2015    
collana: Quaderni della Cineteca Nazionale. Nuova serie
pagine: 125      distribuzione: Centro Sperimentale di Cinematografia - Rubbettino
ISBN: 9788849845044
prezzo ordinario di vendita : € 9,90      
prezzo promozionale scontato (50%) : € 5,00

In inglese s'intitola Othello. In italiano è senz'acca, Otello: di tutte le edizioni della pellicola, la versione targata Scalera è la più antica e la più estesa, forse la più bella. Eppure dopo l'uscita in sala, nell'autunno 1951, venne clamorosamente dimenticata. Il film italiano di Orson Welles riemerge ora dagli archivi della Cineteca Nazionale, e la sua riscoperta permette di recuperare immagini sconosciute e scene poi tagliate, illumina le traversie di una lavorazione lunga e imprevedibile, scioglie vecchi enigmi, propone nuove affascinanti incongruenze. Il volume è illustrato con le preziose fotografie provenienti dal Fondo Massimiliano e Oberdan Troiani, in gran parte inedite, scattate sul set del film dal suo operatore più fedele. Orson Welles (1915-1985) è uno dei massimi registi cinematografici di tutti i tempi; Otello è il suo unico film italiano.

note sull'autore
Alberto Anile, critico e saggista, ha scritto libri su Visconti, Rossellini e Totò. Il suo Orson Welles in Italia (Il Castoro, 2006) è stato tradotto negli Stati Uniti da Indiana University Press (2013). 

Oberdan Troiani (1917-2005) è stato un generoso e ingegnoso operatore e direttore della fotografia. Nell'Otello di Welles fu presente praticamente per l'intera lavorazione, iniziando come assistente e passando a direttore della fotografia. Tra gli altri titoli della sua carriera, Bellissima di Visconti, Febbre di vivere di Gora e L'Italia non è un paese povero di Ivens.

 

GUARDIE E LADRI. QUADERNI DELLA CINETECA NAZIONALE
autore: Alberto Anile (a cura di)
anno di edizione: 2018
pagine: 164
collana: Quaderni della Cineteca Nazionale
distribuzione: Centro Sperimentale di Cinematografia - Iacobelli  TRE REFUSI
prezzo ordinario di vendita: € 9,90     
prezzo scontato (50%) : € 5,00

Due registi, Steno e Monicelli, due mattatori, Totò e Fabrizi, due produttori, Ponti e De Laurentis. Due progetti di realizzazione. E due versioni del film realizzato: una quella nota, distribuita a suo tempo in sala, un'altra conservata negli archivi della Cineteca Nazionale, le cui differenze sono la parte visibile di una grottesca battaglia durata mesi tra produzione e Direzione Generale dello Spettacolo. Partendo dalla scoperta di questa edizione, Alberto Anile indaga l'iter creativo, produttivo e censorio di un film cruciale nella storia del cinema italiano. Guardie e ladri viene così analizzato dall'idea originaria alle varianti filologicamente confrontate, scoprendo grandi e piccoli retroscena di un'opera "doppia" che mescola umorismo e amarezza, ribellismo e disimpegno, aspirazioni e abbracci dalle attese popolari. In chiusura un inedito eccellente: il soggetto originale del film, scritto nel 1948 da Piero Tellini.

note sull'autore
Alberto Anile, giornalista e storico di cinema, ha scritto tra l'altro Orson Welles in Italia (2006), Operazione Gattopardo. Come Visconti trasformò un romanzo di "destra" in un successo di "sinistra" (con Maria Gabriella Giannice, 2014), Totalmente Totò. Vita e opere di un comico assoluto (2017).