Tra le iniziative del CSC, imminente "Per il cinema italiano", dal 6 al 20 luglio, a Santa Croce in Gerusalemme

 

Annunciate in conferenza stampa le iniziative del CSC per il secondo semestre 2019. Si parte con "PER IL CINEMA ITALIANO", a Santa Croce in Gerusalemme

Il 28 giugno si è svolta, alla Casa del Cinema di Roma, la conferenza stampa del CSC per presentare tutte le attività del secondo semestre 2019. Sono intervenuti il Presidente del CSC Felice Laudadio, il Direttore Generale Marcello Foti, il consigliere d'amministrazione e docente Giancarlo Giannini, la conservatrice della Cineteca Nazionale Daniela Currrò e il preside della Scuola Nazionale di Cinema Adriano De Santis. Laudadio ha sottolineato l'importanza di questi eventi comunicativi, che si svolgono a cadenza semestrale, per comunicare ai media e - tramite loro - ai cittadini le svariate attività di un Ente finanziato dallo Stato. 
Tra le molte notizie che potete leggere nel comunicato stampa, va segnalata la più immediata: la rassegna "Per il cinema italiano", che anche quest'anno si svolgerà negli spazi del Mibac, a Santa Croce in Gerusalemme. Si partirà il 6 luglio con sei proiezioni dedicate ad altrettanti film italiani dell'ultima stagione; il 12 luglio sarà la grande serata della consegna dei diplomi, la vera festa della Scuola; dal 13 al 20 luglio saranno invece proposti otto restauri di altrettanti classici del cinema italiano.
Scarica il pdf  con il programma.
Ricordiamo che il 12 luglio saranno anche assegnati 7 diplomi honoris causa a personalità del nostro cinema e della nostra televisione. I diplomati saranno Laura Morante e Pierfrancesco Favino (Recitazione), Saverio Costanzo (Regia), Nicola Piovani (Suono e musica da film), Domenico Procacci (Produzione), Gianni Minà (Documentario), Domenico Iannacone (Regia Reportage).