Bando di selezione comparativa per curriculum e colloquio per contratto a tempo determinato

 

Profili di: archivista, addetto al restauro e alla post-produzione digitale, addetto all’archiviazione digitale, responsabile workflows e processi digitali. Le domande dovranno pervenire entro le ore 14,00 del 30 giugno 2019.

 BANDO DI SELEZIONECOMPARATIVA

PER CURRICULUM E COLLOQUIO PER ASSUNZIONE DI PERSONALE CON CONTRATTO DI LAVORO DIPENDENTE A TEMPO DETERMINATO
 
 
scarica il bando in pdf
si allega il modello di domanda in word
 
 
PREMESSA
Nell'ambito delle proprie finalità istituzionali, ed in particolare di quelle proprie delle Cineteca Nazionale, alla FONDAZIONE CENTRO SPERIMENTALE DI CINEMATOGRAFIA (CSC), con sede in via Tuscolana 1524 - 00173 Roma, tel. 06722941, C.F. 01602510586, è affidata la realizzazione del progetto "Piano straordinario per la digitalizzazione", avviato dal MIBAC - DG Cinema - in attuazione della legge n. 220/2016.
Per la realizzazione di tale progetto la Fondazione intende procedere alla selezione di personale qualificato, in possesso di adeguati requisiti curriculari e di specifiche competenze professionali, con il quale instaurare rapporti di lavoro dipendente a tempo determinato per un periodo di anni 1 (uno), eventualmente rinnovabili in base alle vigenti disposizioni di legge.
Le posizioni lavorative da selezionare sono complessivamente 6 (sei), di cui 5 (cinque) per la sede di Roma della Cineteca Nazionale e 1 (una) per la Sede distaccata di Ivrea (TO), ed attengono ai seguenti profili professionali:
·         n. 3 archivisti/e per l'archivio filmico (di cui 2 per la sede di Roma e 1 per la sede di Ivrea (TO)
·         n. 1 addetto/a al restauro e alla post-produzione digitale, per la sede di Roma
·         n. 1 addetto/a all'archiviazione digitale, per la sede di Roma
·         n. 1 responsabile workflows e processi digitali, per la sede di Roma
 
REQUISITI GENERALI DI AMMISSIONE E COMPETENZE
Per partecipare alla procedura selettiva i candidati devono possedere, pena l'esclusione, i seguenti requisiti:
Requisiti di ordine generale:
•          essere cittadino italiano; tale requisito non è richiesto per i soggetti appartenenti all'Unione Europea, purché in possesso dei requisiti di cui al D.P.C.M. 7 febbraio 1994, n. 174 e di una adeguata conoscenza della lingua italiana;
•          godere dei diritti civili e politici;
•          non aver subito condanne penali e non avere procedimenti penali pendenti che abbiano comportato o che comportino, quale sanzione accessoria, l'incapacità di contrarre con la pubblica amministrazione;
 
 
 
Requisiti di ordine professionale:
1)      Archivista
Questo profilo richiede un'esperienza di lavoro su pellicola maturata all'interno di un contesto cinetecario o di laboratorio.
La/Il candidata/o ideale alle competenze tecniche dovrà unire anche nozioni di storia del cinema e archivistica, pertanto dovrà provenire da studi teorici specifici, supportati da una solida esperienza maturata sul campo per quanto riguarda il trattamento delle pellicole.
 
Competenze tecniche e operative richieste
Una solida conoscenza di:
-          supporti filmici e loro processi di degradazione;
-          formati pellicola standard e sub-standard;
-          elementi in pellicola originali e duplicati;
-          processi di duplicazione e preservazione in fotochimico;
-          condizioni ideali di conservazione delle pellicole;
Comprovata esperienza di:
-          ispezione e riparazione della pellicola;
-          pulizia della pellicola;
-          controllo qualità degli elementi di preservazione;
-          catalogazione (preferibile).
 
Sono richieste buona conoscenza della lingua inglese e ottima capacità di lavorare in team.
È richiesto il possesso di un titolo di studio non inferiore al diploma di scuola superiore.
L'inquadramento funzionale ed economico è quello previsto nella II^ fascia, II° Livello del vigente CCNL Federculture. La retribuzione mensile è pari ad Euro 1.673,18 lordi per 14 mensilità (Euro 23.424,52 annui lordi)
 
2)      Addetto al restauro e alla post-produzione digitale
 
Questo profilo richiede una comprovata esperienza nell'ambito della post-produzione e del restauro digitale. Il/la candidato/a ideale avrà un'esperienza pluriennale e dimostrabile nell'ambito del restauro, conforming e/o correzione colore maturata in un laboratorio, cineteca, o società di post-produzione.
 
Competenze tecniche e operative richieste
 
Ottima conoscenza operativa di:
·         almeno uno dei principali software di restauro digitali quali:
o   HS-ART Diamant
o   Digital Vision Phoenix
o   Pixelfarm PFClean
o   MTI DRSNova
o   DaVinci Revival
 
·         almeno uno dei principali software di color correction quali:
o   Da Vinci Resolve
o   Digital Vision Nucoda
 
Esperienza di:
·         Principali formati digitali video compressi e non compressi;
·         LUT cinema (basica);
·         Telecinema e film scanning;
·         Vari stock di pellicola e film d'archivio;
·         Controllo qualità;
·         Sistemi di proiezione digitale e funzionamento delle sonde di calibrazione;
·         Spazi colore REC709, REC2020, P3 DCI;
·         Livello base nell'ambito del conforming, editing.
 
Sono richieste buona conoscenza della lingua inglese e ottima capacità di lavorare in team.
È richiesto il possesso di un titolo di studio non inferiore al diploma di scuola superiore.
L'inquadramento funzionale ed economico è quello previsto nella II^ fascia, III° Livello del vigente CCNL Federculture. La retribuzione mensile è pari ad Euro 1.720,29 lordi per 14 mensilità (Euro 24.084,06 annui lordi)
 
3)      Addetto all'archiviazione digitale
 
Questo profilo richiede un'esperienza approfondita dei sistemi di backup e di archiviazione digitale e la conoscenza delle problematiche dell'amministrazione di data-center inseriti in un contesto di post-produzione.
 
Il/La candidato/a deve avere esperienza di controllo qualità e archiviazione di digital assets cinema e video.
 
Competenze tecniche e operative richieste
Approfondita conoscenza ed esperienza di:
 
-          Principali formati video digitali compressi e non compressi;
-          Formati master quali DPX, TIFF, DCDM;
-          Formati delivery quali DCP, IMF e XAVC;
-          Quality control;
-          Archiviazione su sistemi LTO;
-          Sistemi di digital asset management (DAM e/o MAM);
-          Trasmissione files via Aspera.
 
Ed in aggiunta esperienza di:
 
-          Strutturazione di reti IP;
-          Manutenzione workstation;
-          Manutenzione base sistemi NAS;
-          Configurazione e installazione switch di rete;
-          Amministrazione e suddivisione VPN.
 
Sono richieste buona conoscenza della lingua inglese e ottima capacità di lavorare in team.
È richiesto il possesso di un titolo di studio non inferiore al diploma di scuola superiore.
L'inquadramento funzionale ed economico è quello previsto nella II^ fascia, II° Livello del vigente CCNL Federculture. La retribuzione mensile è pari ad Euro 1.673,18 lordi per 14 mensilità (Euro 23.424,52 annui lordi)
 
4)      Responsabile workflows e processi digitali
 
Questo profilo richiede una consolidata esperienza nel settore della post-produzione digitale. Il candidato ideale dovrà aver ricoperto il ruolo di Workflow Manager o IT Manager per progetti di analoga rilevanza.
 
Tale figura dovrà possedere la capacità di comprendere appieno le intrinseche specificità di tutte le fasi di post-produzione e restauro digitale al fine di trovare soluzioni alle eventuali problematiche legate alle singole fasi delle lavorazioni digitali, dalla scansione al delivery digitale, e poter procedere anche ad eventuali attività di manutenzione.
 
Competenze tecniche e operative richieste
 
Pluriennale esperienza di:
-          Processi di conversione da pellicola a formati digitali;
-          Conforming e finishing;
-          Film scanning;
-          Restauro digitale;
-          Integrazione LUT e 3D LUT;
-          Installazione e manutenzione di sistemi di conforming e color correction;
-          Installazione e manutenzione di sistemi di restauro digitale;
-          Creazione e manutenzione workstation di grafica e analisi dell'immagine;
-          Utilizzo e creazione di strutture con sistemi di interfaccia SDI e annesse;
-          Archiviazione e backup di dati e film strutturati;
-          Amministrazione SAN/NAS di alto profilo e performance.
 
Approfondita conoscenza tecnica e operativa di:
-          Workflows in relazione a tutti i settori della post-produzione cinema;
-          Sistemi di delivery digitale;
-          Sistemi LTO;
-          Sistemi operativi:
o   Linux
o   Unix
o   Windows
o   Mac
 
Sono richieste buona conoscenza della lingua inglese e ottima capacità di lavorare in team.
È richiesto il possesso di un titolo di studio non inferiore al diploma di scuola superiore.
L'inquadramento funzionale ed economico è quello previsto nella III^ fascia, II° Livello del vigente CCNL Federculture. La retribuzione lorda mensile è pari ad Euro 1.879,29 per quattordici mensilità (Euro 26.310,06 annui lordi)
 
Si precisa che è fatto espresso divieto di assunzione di dipendenti pubblici che negli ultimi tre anni di servizio abbiano esercitato poteri autoritativi o negoziali per conto di pubbliche amministrazioni, nei confronti della Fondazione. Tale circostanza ostativa dovrà essere in ogni caso dichiarata dai soggetti partecipanti alla presente procedura selettiva.
Il possesso dei requisiti deve essere dichiarato nella domanda di partecipazione redatta, a pena di esclusione, sul modello di cui all'allegato e corredata dal curriculum vitae e dal documento di riconoscimento in corso di validità ed inoltrata esclusivamente mediante mail al seguente indirizzo: bandi.csc@fondazionecsc.it.
 
MODALITÀ E TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA
La domanda di partecipazione alla selezione, sottoscritta in ciascuna sua pagina e corredata da copia fotostatica di un documento di identità in corso di validità, dovrà essere scansionata e inviata in formato pdf alla Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia esclusivamente al seguente indirizzo di posta elettronica: bandi.csc@fondazionecsc.it, entro le ore 14,00 del giorno 30 giugno 2019, con l'indicazione nell'oggetto "Bando di selezione per il progetto di digitalizzazione".
Non saranno accettate domande inviate con altre modalità.
Le domande in regola con i requisiti di ammissione previsti dal presente bando di selezione saranno sottoposte al vaglio della Commissione di selezione, nominata con provvedimento del Direttore Generale successivamente alla scadenza del termine di presentazione delle domande, per una prima valutazione comparativa dei curricula.
Successivamente, i candidati che avranno ricevuto una valutazione positiva del curriculum saranno convocati, dalla medesima Commissione, per un colloquio conoscitivo volto a verificare il possesso dei requisiti dichiarati e le effettive specifiche competenze professionali possedute.
Pertanto, non tutti i candidati saranno necessariamente convocati al colloquio.
Tutte le comunicazioni relative alla presente procedura selettiva, comprese le eventuali convocazioni a colloquio e gli esiti dello stesso verranno pubblicate sul sito internet della Fondazione CSC: http://www.fondazionecsc.it.
Pertanto, non si provvederà all'invio di alcuna singola comunicazione.
La comunicazione di convocazione a colloquio sarà pubblicata sulla medesima pagina entro il giorno 10 luglio 2019.
La mancata presentazione al colloquio sarà considerata rinuncia alla selezione.
Costituiscono cause di esclusione dalla procedura selettiva:
-           La mancanza di uno o più dei requisiti di ammissione sopra indicati;
-           La mancata sottoscrizione della domanda e del curriculum;
-           L'invio della domanda oltre il termine di scadenza.
 
Le richieste di chiarimenti, dovranno essere inviate esclusivamente tramite posta elettronica all'indirizzo bandi.csc@fondazionecsc.it, entro e non oltre le ore 16.00 del 20 giugno 2019.
La Fondazione provvederà a fornire le risposte tramite posta elettronica. I quesiti e le relative risposte saranno pubblicati come Faq sul sito della Fondazione.
Non saranno fornite informazioni telefoniche.
Ai sensi di quanto previsto dal Regolamento UE 2016/679 ("Regolamento Generale sulla protezione dei dati personali"), nel seguito indicato sinteticamente come Regolamento, il trattamento dei dati personali dei candidati sarà improntato ai principi di liceità e trasparenza, a tutela della riservatezza e dei diritti dei candidati. I dati saranno trattati anche successivamente al perfezionamento del contratto con i vincitori per le finalità inerenti alla gestione del rapporto medesimo, per tutto il periodo previsto dalla normativa vigente. Il conferimento di tali dati è obbligatorio ai fini della valutazione dei requisiti di partecipazione, pena l'esclusione dalla selezione.
Il Titolare del trattamento è: Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia, rappresentato dal presidente pro tempore. Il Responsabile della Protezione dei dati o Data Protection Officer (RPD o DPO) è Alessandra Felli, dpo@fondazionecsc.it. In ogni momento potrà esercitare i Suoi diritti nei confronti del titolare del trattamento, ai sensi degli artt. dal 12 a 22, scrivendo a dpo@fondazionecsc.it
Ai sensi e per gli effetti di cui all'art. 6 della legge 7.8.90, n. 241, si informa che il Responsabile del procedimento relativo alla selezione in oggetto è il Direttore Generale della Fondazione, Dott. Marcello Foti.
Il presente avviso è stato emanato ai sensi e per gli effetti di cui alla Legge 10 aprile 1991 n. 125 che garantisce pari opportunità tra uomini e donne per l'accesso al lavoro ed in ottemperanza al vigente regolamento per la selezione del personale.
 
Roma, 27 maggio 2019
 
 
                                                            IL DIRETTORE GENERALE
                                                                     (Dott. Marcello Foti)