Le offerte di marzo dal catalogo editoriale CSC

 

Questo mese "L'ora di regia", "La dolce vita raccontato dagli archivi Rizzoli", "La parabola del Neorealismo nelle cronache di Poveri amanti di Carlo Lizzani"

OFFERTA DI MARZO
 
L'ORA DI REGIA
autori: Gianni Amelio e Francesco Munzi
anno di edizione: 2016
collana: Bianco e Nero a colori
pagine: 157
distribuzione: Centro Sperimentale di Cinematografia - Rubbettino
ISBN: 9788849847543
prezzo ordinario di vendita : € 14,00 
prezzo scontato (50%) : € 7,00
 
Una chiacchierata tra un ex maestro e un ex allievo, che parte dalle aule del Centro Sperimentale e si allarga al senso del mestiere di regista. Per alcune settimane, nell'estate del 2015, i registi di due generazioni si sono incontrati da soli, davanti a un registratore, e hanno poi rivisto e riscritto decine di ore di conversazione, fino a produrre questo volume.
 
note sugli autori
Gianni Amelio è un regista italiano. Tra i suoi film, "La fine del gioco" (1970), "La città del sole" (1973), Il piccolo Archimede (1979), "Colpire al cuore" (1982), "I ragazzi di via Panisperna" (1989), "Porte aperte" (1990), "Il ladro di bambini" (1992), "Lamerica" (1994), "Così ridevano" (1998), "Le chiavi di casa" (2004),"La stella che non c'è" (2006), "La premier homme" (Il primo uomo, 2011),"L'intrepido" (2013), "Felice chi è diverso" (2014). 
Francesco Munzi è un regista italiano. Dopo il debutto nel documentario, negli anni '90 realizza diversi cortometraggi tra cui il saggio di diploma del Centro Sperimentale di Cinematografia, "L'età incerta" (1999). Esordisce nel lungometraggio con "Samir" (2004), cui seguono "Il resto della notte" (2008) e "Anime nere" (2014).
 
 
LA DOLCE VITA
RACCONTATO DAGLI ARCHIVI RIZZOLI
autore : Domenico Monetti e Giuseppe Ricci (a cura di)
anno di edizione: 2010
pagine : 743
distribuzione : Centro Sperimentale di Cinematografia        Fondazione Federico Fellini
prezzo ordinario di vendita: € 35,00
prezzo scontato (60%) : € 14,00
 
Realizzato in sinergia tra il Centro Sperimentale di Cinematografia e la Fondazione Federico Fellini, il volume è dedicato a La dolce vita, film che ha narrato le trasformazioni in atto nella società italiana negli anni del boom economico. Il libro nasce dal lavoro di archiviazione svolto sui materiali di rassegna stampa provenienti dalla Rizzoli, oggi conservati presso la Biblioteca "Luigi Chiarini". Attraverso un'accurata selezione di articoli, copertine di periodici e illustrazioni, riaffiorano alla memoria indiscrezioni, annunci, pettegolezzi, scandali, gossip, che accompagnarono la realizzazione e l'uscita del film e che a distanza di anni offrono molteplici chiavi di lettura e di ricerca sull'opera del grande cineasta italiano. Il volume, a cura di Domenico Monetti e Giuseppe Ricci e con la prefazione di Italo Moscati, presenta un ricco ed originale corredo iconografico, che riproduce le foto più belle pubblicate sulla stampa dell'epoca.
 
 
LA PARABOLA DEL NEOREALISMO NELLE CRONACHE DI POVERI AMANTI DI CARLO LIZZANI
autore : Eligio Imarisio
anno di edizione: 2014
pagine : 111 [16] p. di tav.
distribuzione : Centro Sperimentale di Cinematografia       Carocci Editore
prezzo ordinario di vendita: € 15,00
prezzo scontato (50%) : € 7,50
 
Ecco un'opera in memoria del grande regista Carlo Lizzani e l'omaggio a una straordinaria stagione del cinema e della narrativa italiani, il Neorealismo. L'autore, nel ricostruire il clima sociale e culturale dell'Italia tra gli anni Quaranta e i Cinquanta del Novecento, ripercorre la storia del film diretto da Lizzani. Vengono così delineati i diversi motivi che concorrono a questo processo creativo: il prezioso contrappunto col romanzo di Vasco Pratolini, il ruolo della Cooperativa spettatori produttori cinematografici (società produttrice del film "Cronache di poveri amanti"), lo scontro politico-sociale e ideale del secondo dopoguerra, le prove di attori (come Marcello Mastroianni e Antonella Lualdi) che faranno la storia del cinema italiano. Arricchiscono l'edizione: un contributo mai pubblicato di Carlo Lizzani; un ricordo del regista Giuliano Montaldo e un corredo fotografico con immagini anche inedite.
 
note sull'autore 
Eligio Imarisio (Genova, 1947), Accademico di Merito dell'Accademia Ligustica di Belle Arti in Genova, è scrittore, critico e giornalista. Nei primi anni Novanta si è occupato di critica cinematografica anche in relazione all'amicizia e alla frequentazione con Carlo Lizzani e Giuliano Montaldo. Ha pubblicato numerosi articoli e saggi sulla cultura artistico-letteraria relativa alla società italiana del secondo Ottocento e del primo Novecento. Fra i suoi lavori segnaliamo: La cultura discussa (1988); Sulle ragioni del fare artistico (1992); Il Caffé del libero pensiero (1998); Percezioni d'oriente (2004).