Il Fondo Academy Pictures di Vania Protti e Manfredi Traxler è consultabile presso la Biblioteca Luigi Chiarini

 

L’Academy, piccola distribuzione a carattere familiare, ha il grande merito di aver contribuito ad introdurre in Italia il cinema d’essai internazionale e in particolare gli indipendenti americani.

Vania Protti e Manfredi Traxler diedero vita all'Academy Pictures nel 1976. All'inizio si limitarono alla distribuzione classica, il listino comprendeva un western, un giallo e un film per bambini e così via. Nel 1978, con Il matrimonio di Maria Braun di Rainer Werner Fassbinder, iniziarono a distribuire il cinema d'essai, privilegiando i film di autori europei emergenti. L'Academy non distribuì mai il cinema delle Majors, essendo una piccola impresa familiare non poteva infatti sostenere investimenti troppo costosi, ma ebbe il grande merito di contribuire ad introdurre in Italia il cinema indipendente americano.
 
I coniugi Traxler fecero conoscere al grande pubblico alcuni dei più grandi registi contemporanei di grande livello come Kusturica, Greenaway, Wenders, Rohmer, Jarmusch, Egoyan, Almodóvar, Kieslowski, Lee, Ford, Solondz e tanti altri. La scelta dei film avveniva tramite l'autenticità e il valore che i Traxler coglievano dalla visione del prodotto, non era mai una scelta dettata dal calcolo. Promuovevano la pellicola fidelizzando il pubblico e attivando un rapporto di fiducia con gli esercenti che grazie a questo, davano spazio anche ai film più deboli del loro listino. Nel 2000 Manfredi Traxler è scomparso e Vania Protti ha proseguito il lavoro di valorizzazione del cinema d'autore internazionale, prima con la Lady film, poi con la Archibald Enterprise Film fino al 2015.
 
Nel 2017 sono stati donati da Vania Protti al Centro Sperimentale di Cinematografia settanta cartelle relative ognuna a un film, contenenti tutti i materiali promozionali delle campagne di distribuzione degli anni 1998-2013. Si tratta di flani, pressbook, frasi di lancio, carteggi, cartoline, inviti, rassegna stampa, budget e spese, dvd audio, dvd doppiaggio, dvd master, dvd home video, trailer, clip, cd-presskit, film con time code, dvd con foto del set, indicazioni per gli esercizi commerciali e suggerimenti per promuovere i film in eventi e festival. Arricchiscono il fondo trentasei sceneggiature nonché due tesi di laurea e un libro in pdf dedicati all'Academy.
 
Tutti questi documenti, consultabili presso la Biblioteca, Videoteca e Fototeca della Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia, risulteranno di prezioso aiuto per tutti coloro che vogliano conoscere il processo di distribuzione di un film.