Il CSC-Archivio Nazionale Cinema Impresa presenta a Torino la grande manifestazione "Ombre rosse. Il cinema del '68"

 

Idealmente inaugurata in occasione del Salone del Libro con la proiezione alla Mole Antonelliana di "The Dreamers" e di "Partner" di Bernardo Bertolucci, la manifestazione - che durerà fino al 19 ottobre - prova a ricostruire un “archivio della memoria” mettendo insieme le visioni dei maestri, la rivoluzione del linguaggio, la sperimentazione, la sovversione quotidiana che si insinua nelle produzioni “commerciali”, la controinformazione militante, i film rock.

Promosso da:
Museo Nazionale del Cinema, Archivio Nazionale Cinema d'Impresa,
Slow Cinema, GAM - Galleria Civica d'Arte Moderna e Contemporanea di Torino.
 
in collaborazione con: CSC-Cineteca Nazionale,
Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico,
Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza,
Rai Teche-Mediateca RAI "Dino Villani", Polo del '900, Unione Culturale Franco Antonicelli, Centro studi Piero Gobetti, Associazione Antiloco,
Il Piccolo Cinema - società di mutuo soccorso cinematografico,
Bibliomediateca "Mario Gromo", ISMEL.
 
 
Ombre rosse. Il cinema del '68
La scena internazionale
12 maggio - 19 ottobre
programma curato da Sergio Toffetti,
 Stefano Boni, Annamaria Licciardello, Grazia Paganelli, Gaetano Renda, Elena Testa, Elena Volpato
 
con la collaborazione del Polo del '900, nell'ambito del progetto integrato "Dall'immaginazione al potere. 1968-1969", coordinato dal Centro studi Piero Gobetti, con la collaborazione di Paola Olivetti (ANCR), Claudio Panella (Unione Culturale), Giovanni Ferrero (ISMEL). 
 
In principio era il cinema. Poi venne il '68, che compone le grandi manifestazioni del Maggio francese citando esplicitamente La Cinese girato da Jean-Luc Godard l'anno precedente: due gesti viventi di "pop art" tradotta in azione sovversiva del linguaggio e dell'equilibrio sociale. Insieme, il cinema e il '68 procedono fianco a fianco - stretti come ci si teneva nelle manifestazioni - discutendo, scontrandosi, avanzando e impelagandosi in una dialettica da "compagni di strada". Del resto, il '68, quello nelle strade e nelle università, viene fatto da veri e propri "enfants du cinéma". Come Jean-Pierre Léaud (autoritratto cinematografico di una generazione) che, adottato dal cinema di Truffaut a quindici anni per I 400 colpi, compiuti i ventitré viene spedito da Godard ad arruolarsi nel gruppuscolo maoista della Cinese. O come Marco Bellocchio e Lou Castel (questa volta nella realtà - se pure c'è differenza...), che da ribelli coi "pugni in tasca" fin dal 1965, si inebriano quattro anni dopo nel fervore marxista-leninista. "Enfant du cinéma" lo era un'intera generazione, l'unica che ha avuto la fortuna di vedere sui grandi schermi tutta la storia del cinema "in diretta". Chaplin e Dreyer girano nel 1964 La contessa di Hong Kong e Gertrud, John Ford Missione in Manciuria nel 1967; Hitchcock, Buñuel, Bergman, Fellini, Visconti, Pasolini, Antonioni, Kurosawa, Jacques Tati, sono in piena maturità creativa; nelle sale d'essai si inseguono coetanei e fratelli maggiori: le "nuove ondate" europee, sudamericane, giapponesi, Morgan matto da legare, Miklos Jancso, Glauber Rocha; Bernardo Bertolucci, Marco Ferreri, i Taviani; mentre nei cinema di periferia si vanno a cercare i western di Peckinpah e Sergio Leone, Jerry Lewis, Hollywood Party, la metafora sovversiva di Romero in La notte dei morti viventi, le distopie del Pianeta delle scimmie; un manifesto della controcultura come Easy Rider e, soprattutto, 2001: Odissea nello spazio di Stanley Kubrick, la vera opera d'arte totale del '68, che purtroppo non è disponibile in questo periodo, probabilmente in attesa di un restauro della versione 70mm.
Ombre rosse. Il cinema del '68, idealmente inaugurato in occasione del Salone del Libro con la proiezione alla Mole Antonelliana di The Dreamers e di Partner di Bernardo Bertolucci (mentre al Massimo passa il bel documentario sul '68di Giuseppe Bertolucci) prova a ricostruire un "archivio della memoria" mettendo insieme le visioni dei maestri, la rivoluzione del linguaggio, la sperimentazione, la sovversione quotidiana che si insinua nelle produzioni "commerciali"; la controinformazione militante, i film rock.
A questa prima parte, dedicata alla scena internazionale, seguirà una "sezione italiana" in autunno, quasi a replicare la stagionalità ormai mitica degli eventi: dal maggio francese del 1968, all' "autunno caldo" italiano del 1969.
 
Programma
 
Il '68 secondo Bernardo e Giuseppe Bertolucci
 
Mole Antonelliana - Museo Nazionale del Cinema
Sabato 12 maggio
h 17.30 Partner di Bernardo Bertolucci (Italia, 1968, 105')
h 20.00 The Dreamers di Bernardo Bertolucci (GB/Francia/Italia 2003, 109')
Intervengono: Bernardo Bertolucci, Luca Guadagnino, Laura Milani, Dario Zonta
Copie provenienti da CSC-Cineteca Nazionale
Evento promosso da Salone Internazionale del Libro Torino e Museo Nazionale del Cinema, in collaborazione con CSC-Archivio Nazionale Cinema d'Impresa.
 
Cinema Massimo, Via Verdi 18, Torino
Domenica 13 maggio
h. 18.30 In cerca del Sessantotto. Tracce e indizia cura di G. Bertolucci (IT, 1996, 74'), copia proveniente dall'Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico
 
 
La preveggenza dei maestri e le nouvelles vagues
 
Lunedì 14 maggio
Mole Antonelliana - Museo Nazionale del Cinema
h 17,30  Easy Rider di Dennis Hopper (Usa 1969, 94', v.o. sott. it.)
               Il film sarà preceduto da Festival di Re Nudo (progetto "Mi Ricordo", 1972 12')
 
Cinema Massimo, Via Verdi 18, Torino
Martedì 15 maggio
h 20,30  La cinese di Jean-Luc Godard (La Chinoise, Francia 1967, 96', v.o. sott.it.)
 
Mercoledì 16 maggio
h 16,00   Lontano dal Vietnam di AA.VV. (Loin du Viet-Nam, Francia 1967, 115', v.o. sott.it.)
h 18,00   Il fabbricante di gattini di Reiner Werner Fassbinder (Katzelmacher, Germania 1969, 88',   v.o. sott.it.)
h 19,30 Il fidanzato, l'attrice e il ruffiano (Der Bräutigam, die Komödiantin und der Zuhälter, Germania 1968, 23', v.o. sott.it.)
h 20,30  I pugni in tasca di Marco Bellocchio (Italia, 1965, 105')
 
Venerdì 18 maggio
h 16,00  Morgan matto da legare di Karel Reisz (Morgan - A Suitable Case for Treatment, GB 1966, 97', v.o. sott.it.)
h 18,00   Antonio das Mortes di Glauber Rocha (Brasile 1969, 106', v.o. sott.it.)
h 20,30   Volti di John Cassavetes  (Faces, Usa 1968, 130', v.o. sott.it.)
 
Domenica 20 maggio
h 16,00   Volti di John Cassavetes  (Faces, Usa 1968, 130', v.o. sott.it.)
h 18,30  I pugni in tasca di Marco Bellocchio (Italia, 1965, 105')
h 20,30   Antonio das Mortes di Glauber Rocha (Brasile 1969, 106', v.o. sott.it.)
 
Lunedì 21 maggio
h 16,00   Baci rubati François Truffaut (Baisers volés, Francia 1968, 91', v.o. sott.it.)
h 18,00   Il fabbricante di gattini di Reiner Werner Fassbinder (Katzelmacher, Germania 1969, 88', v.o. sott.it.)
h 19,30   Il fidanzato, l'attrice e il ruffiano (Der Bräutigam, die Komödiantin und der Zuhälter, Germania 1968, 23', v.o. sott.it.)
 
Martedì 22 maggio
h 16,00   Hollywood Party di Blake Edwards (Usa 1968, 99', v.o. sott.it.)
h 18,00   Il laureato di Mike Nichols (The Graduate,Usa 1967, 105', v.o. sott.it.)
h 20,30  Baci rubati François Truffaut (Baisers volés, Francia 1968, 91', v.o. sott.it.)
 
Mercoledì 23 maggio
h 16,00   Il pianeta delle scimmie di Franklin J. Schaffner (Planet of the Apes, Usa 1968, 112', v.o. sott.it.)
h 18,15  Morgan matto da legare di Karel Reisz (Morgan - A Suitable Case for Treatment, GB 1966, 97', v.o. sott.it.)
 
Venerdì 25 maggio
h 16,00   Gimme Shelter di A. e D. Maysles e C. Zwerin (Usa 1970, 91', v.o. sott.it.)
 
Sabato 26 maggio
h 18,00   Il laureato di Mike Nichols (The Graduate,Usa 1967, 105', v.o. sott.it.)
h 20,30   La notte dei morti viventi di George A. Romero (Night of the Living Dead, Usa 1968, 96', v.o. sott.it.)
 
Domenica 27 maggio
h 18,00   Hollywood Party di Blake Edwards (Usa 1968, 99', v.o. sott.it.)
h 20,30   Il pianeta delle scimmie di Franklin J. Schaffner (Planet of the Apes, Usa 1968, 112', v.o. sott.it.)
 
Lunedì 28 maggio
h 16,00  The Doors: Live at the Bowl '68 di Ray Manzarek (Usa 2012, 135')
h 20,30   Rosemary's Baby di Roman Polanski (Usa 1968, 136', v.o. sott.it.)
 
Mercoledì 30 maggio
h 18,00   Rosemary's Baby di Roman Polanski (Usa 1968, 136', v.o. sott.it.)
 
Venerdì 8 giugno
h 16.00   Marat/Sade di Peter Brook (GB, 1966, 116', v.o. sott.it.)
h 18.30   Mouchette di Robert Bresson (Francia 1967, 81'', v.o. sott.it.)
h 20.30   Bella di giorno di Luis Buñuel (Belle de jour, Francia 1967, 100', v.o. sott.it.)
 
Domenica 10 giugno
h 16.00 Blow-Up di Michelangelo Antonioni (GB/Italia 1966, 111', v.o. sott.it.)
h 18.00   Soleil O di Med Hondo (Oh, Sun, Mauritania 1967, 98', v.o. sott.it.)
h 20.30   La vergogna di Ingmar Bergman (Skammen, Svezia 1968, 103', v.o. sott.it.)
 
Lunedì 11 giugno
h 16.00   La collezionista di Eric Rohmer(La collectionneuse, Francia 1967, 89', v.o. sott.it.)
h 18.00  L'armata a cavallo di Miklós Jancsó (Csillagosok katonák, Ungheria 1968, 90', v.o. sott.it.)
 
Martedì 12 giugno
h 16.00   Mouchette di Robert Bresson (Francia 1967, 78')
 
Mercoledì 13 giugno
h 16.00   L'armata a cavallo di Miklós Jancsó (Csillagosok katonák, Ungheria 1968, 90', v.o. sott.it.)
h 18.00   Marat/Sade di Peter Brook (GB 1966, 115')
 
Venerdì 15 giugno
h 16.00    La collezionista di Eric Rohmer(La collectionneuse, Francia 1967, 89', v.o. sott.it.)
h 18.00   Blow-Up di Michelangelo Antonioni (GB/Italia 1966, 111', v.o. sott.it.)
 
Sabato 16 giugno
h 16.00   Soleil O di Med Hondo (Oh, Sun, Mauritania 1967, 98', v.o. sott.it.)
h 18.00   Bella di giorno di Luis Buñuel (Belle de jour, Francia 1967, 100', v.o. sott.it.)
 
Domenica 17 giugno
h 18.30  La vergogna di Ingmar Bergman (Skammen, Svezia 1968, 103', v.o. sott.it.)
 
Il Piccolo Cinema, Via Cavagnolo, 7
Martedì 29 maggio
h 21.30 Lucía di Humberto Solás (Cuba 1968, 160') - ingresso gratuito
 
Martedì 19 giugno
h 21.30   Piccolo grande uomo di Arthur Penn (Little Big Man, USA 1970, 139') - ingresso gratuito
 
Tra rivolta e rivoluzione: il '68 degli artisti
 
GAM - Galleria Civica d'Arte Moderna e Contemporanea di Torino,  Corso Galileo Ferraris, 30
Giovedì 24 maggio
h 18,45   Una proiezione di Mauro Chessa (Italia 1968, 25'); A corpo di Guido Lombardi (Italia 1968, 12'); Crepacuore 2 - La bandiera di Sirio Luginbühl (Italia 1968, 14'); Extremity 2 di Gianfranco Brebbia (Italia 1968, 15'). Ingresso gratuito
Intervengono: Mauro Chessa, Annamaria Licciardello, Sergio Toffetti
 
Sala 900, Polo del 900, Via del Carmine, 14
Giovedì 31 maggio
h 21.00   Alle porte del 1968: "I figli dello stupore" e la beat generation italiana
Una serata di proiezioni e letture con Francesco Tabarelli e Alessandro Manca, autori del libro+dvd "I figli dello stupore" (2018) e la partecipazione del poeta Gianni Milano. Ingresso gratuito
A cura di Unione culturale Franco Antonicelli
 
Giovedì 14 giugno
h 21.00 Intorno al 1968: il "Cinema Indipendente Italiano" tra sperimentazione e politica
Non permetterò di Giorgio Turi e Roberto Capanna (Italia 1967, 12'); Quasi una tangente di Massimo Bagicalupo (Italia 1966, I° parte 15'); Tutto, tutto nello stesso istante film collettivo della Cooperativa Cinema Indipendente
Introduce Massimo Bagicalupo. Saranno presenti autori e testimoni della prima rassegna del Cinema Indipendente italiano (Unione culturale, 1968). Ingresso gratuito
A cura di Unione culturale Franco Antonicelli e Archivio Nazionale Cinema d'Impresa / Cineteca Nazionale
 
Giovedì 12 luglio
h 17,00 Michelangelo Pistoletto: dalle collaborazioni creative al Terzo Paradiso
Nel corso del pomeriggio verranno proiettati a cura di Archivio Nazionale Cinema d'Impresa: Buongiorno Michelangelodi Ugo Nespolo, con Michelangelo Pistoletto (1968, 18'); La vestizione di Tonino De Bernardi, con Maria Pistoletto (1968, 26'); Maria Fotografia di Plinio Martelli, con Maria Pistoletto (1968, 12'). Ingresso gratuito
Intervengono: Michelangelo Pistoletto, Anna Pironti, Fortunato D'Amico, Giovanni Ferrero
A cura di Ismel
 
Il popolo e suoi fucili: il cinema militante
 
Sala conferenze Palazzo San Celso, Polo del 900, Corso Valdocco, 4
Mercoledì 13 giugno
h 17.30 Dentro al 1968: alle origini del cinema militante
Nantes Sud Aviation di Michel Andrieu e Pierre William (Francia 1968, 28',v.o. sott.it.); SNE - SUP di AA.VV.(Francia 1968, 4', v.o. sott.it); Le chienlit - I giorni di maggio di Luigi Perelli (Italia 1970, 50'); Berkley California. May Sixty Nine di Luca Cavalli Sforza (1969, 8' - fondo Cinema Militante di Milano, progetto "Mi Ricordo") - ingresso gratuito
Intervengono: Gianfranco Torri, Matteo Pollone, Corrado Borsa
A cura di ANCR con la collaborazione di AAMOD e CIAN
 
 
Slow Cinema: Sovversioni quotidiane: al cinema nel 68 e dintorni
 
Una risata vi seppellirà: il '68 sorride      
Cinema Fratelli Marx, Corso Belgio, 53
 
martedì 22 maggio
h 19,00 Mash di Robert Altman (Usa 1970, 116')
h 21,00 Per favore non toccate le vecchiette di Mel Brooks (The Producers, Usa 1970, 88')
 
martedì 29 maggio
h 19,00 Prendi i soldi e scappa di Woody Allen (Take the Money and Run,Usa 1969, 85')
h 21,00 Hollywood Party di Blake Edwards (Usa 1968, 99')
 
martedì 5 giugno
h19,00 Non alzare il ponte, abbassa il fiume di Jerry Lewis (Don't Raise the Bridge, Lower the River, USA 1968, 99')
h 21,00 Playtime di Jacques Tati (Francia 1967, 126')
 
USA & Getta: l'America della controcultura
Cinema Fratelli Marx, Corso Belgio, 53
martedì 12 giugno
h 19,00 Il laureato di Mike Nichols (The Graduate, USA 1967, 105')
h 21,00 Easy Rider di Dennis Hopper (Usa 1969, 94', v.o. sott. it.)
 
martedì 19 giugno
h 19,00 Alice's Restaurant di Arthur Penn (Usa 1969, 111')
h 21,00 Cinque pezzi facili di Robert Sarafian (Five Easy Pieces, USA 1970, 96')
 
martedì 26 giugno
h 19,30 Fragole e sangue di Stuart Hagmann (The Strawberry Statement, USA 1970, 103')
h 21,00 Il mucchio selvaggio di Sam Peckinpah (The Wild Bunch, USA 1969, 137')
 
Cinema Politeama, via Piave, 3, Ivrea
lunedì 4 giugno
h 19,00 Il laureato di Mike Nichols (The Graduate, USA 1967, 105')
h 21,00 Easy Rider di Dennis Hopper (Usa 1969, 94', v.o. sott. it.)
 
lunedì 11 giugno
h 19,00 Alice's Restaurant di Arthur Penn (Usa 1969, 111')
h 21,00 Cinque pezzi facili di Robert Sarafian (Five Easy Pieces, USA 1970, 96')
 
lunedì 18 giugno
h 19,30 Fragole e sangue di Stuart Hagmann (The Strawberry Statement, USA 1970, 103')
h 21,00 Il mucchio selvaggio di Sam Peckinpah (The Wild Bunch, USA 1969, 137')
 
Underground USA
Cinema I Portici, via Roma, 72, Fossano
mercoledì 6 giugno
h 19,00 La notte dei morti viventi di George A. Romero (Night of the Living Dead, Usa 1968, 96', v.o. sott.it.)
 
mercoledì 13 giugno
h 19,00 Rosemary's Baby di Roman Polanski (Usa 1968 136', v.o. sott.it.)
 
mercoledì 20 giugno
h 19,00 Il pianeta delle scimmie di Franklin J. Schaffner (Planet of the Apes, Usa 1968, 112', v.o. sott.it.)
 
Il sound della rivolta
Cinema Il Mulino, Via Riva Po, 9, Piossasco
mercoledì 6 giugno
h 19,00 Yellow Submarine di George Dunning (GB/Canada 1968, 90', animazione)
 
mercoledì 13 giugno
h 19,00 Gimme Shelter di A. e D. Maysles e C. Zwerin (Usa 1970, 91', v.o. sott.it.)
 
mercoledì 20 giugno
h 19,00 The Doors: Live at the Bowl '68 di Ray Manzarek (Usa 2012, 135')
 
mercoledì 27 giugno
h 19,00 Woodstock di Michael Wadleigh (Usa 1970, 185')
 
Cinema Due Giardini, Via Monfalcone 62, Torino
A partire da mercoledì 30 maggio: repliche del programma del Cinema Massimo (parte prima), gli orari saranno comunicati sui tabellini quotidiani.
 
Guardando il 1968
Bibliomediateca Mario Gromo, Via Matilde Serao, 8a
a cura di Silvio Alovisio e Fabio Pezzetti Tonion
Giovedì 21 settembre
h 15.30   The Dreamers di Bernardo Bertolucci (GB/Francia/Italia 2003, 109')
 
Giovedì 28 settembre
h 15.30   Il grande sogno di Michele Placido (Italia 2009, 101')
 
Giovedì 5 ottobre
h 15.30   Qualcosa nell'aria di Olivier Assayas (Après mai, Francia 2012, 122')
 
Giovedì 12 ottobre
h 15.30 Les amants réguliers di Philippe Garrel (Francia 2005, 178')
 
Giovedì 19 ottobre
h 15.30   We Want Sex di Nigel Cole (Made in Dagenham, GB 2010, 113').
 
Salvo diversa indicazione, l'ingresso alle proiezioni prevede il pagamento del biglietto normalmente previsto dai cinema.
Le variazioni di programma saranno comunicate sui siti delle singole istituzioni e sulla pagina Facebook https://www.facebook.com/events/613483745667828/
Per info 3316183115