Bando "Sensi Contemporanei. Lo sviluppo dell'industria audiovisiva nel mezzogiorno". Leggi il verbale del 13 marzo

 

Bando di selezione comparativa per curriculum e colloquio per il conferimento di incarichi professionali.

 BANDO DI SELEZIONE

COMPARATIVA PER CURRICULUM E COLLOQUIO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI PROFESSIONALI

SENSI CONTEMPORANEI
LO SVILUPPO DELL'INDUSTRIA AUDIOVISIVA NEL MEZZOGIORNO

 

Nell'ambito delle proprie finalità istituzionali e della convenzione sottoscritta in data 4 dicembre 2013 con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo - Direzione Generale Cinema alla FONDAZIONE CENTRO SPERIMENTALE DI CINEMATOGRAFIA (CSC), con sede in via Tuscolana 1524 - 00173 Roma, tel. 06722941, mail: dirgen@fondazionecsc.it, C.F. 01602510586, è affidata la realizzazione di una serie di attività connesse ad un intervento di cui al I Atto Integrativo all'Accordo di Programma Quadro denominato "Sensi Contemporanei- Lo Sviluppo dell'industria audiovisiva nel Mezzogiorno", stipulato con la Regione Basilicata il 20 agosto 2013.

L'azione, a cui si intende dare supporto attraverso l'individuazione di n. 2 professionisti di cui al presente bando, è rivolta alla realizzazione di alcune attività ricomprese nell'ambito della linea di intervento a.1- Azioni di coordinamento, gestione e accompagnamento di cui al I Atto Integrativo sopra menzionato, così come modificata anche a seguito della riprogrammazione del medesimo Atto Integrativo, avvenuta nel novembre 2017.

Le attività che i soggetti individuati saranno chiamati a svolgere consistono in azioni rivolte a garantire l'accompagnamento per la qualità degli interventi in APQ e per il perseguimento degli obiettivi dell'APQ ed il rafforzamento della capacità istituzionale. Si tratta in particolar modo di: attività di supporto per l'analisi dei sistemi di valorizzazione delle risorse audiovisive e dei loro impatti sul territorio regionale; assistenza tecnica, supporto amministrativo-contabile all'Ufficio Sistemi Culturali e Turistici. Cooperazione internazionale della Regione Basilicata; attività di supporto alla rendicontazione degli interventi progettuali; attività di verifica e monitoraggio nell'attuazione degli interventi di cui all'APQ e successivi Atti Integrativi; attività di valutazione e comunicazione delle azioni svolte nell'ambito degli interventi in APQ e successivi Atti Integrativi; attività di supporto alla Lucana Film Commission per le attività amministrative e per le attività realizzate dalla Lucana Film Commission in cooperazione con l'APQ; approfondimento di tematiche specifiche, attraverso studi, indagini, pareri e valutazioni.

La natura dell'azione presuppone una pregressa esperienza specifica, maturata in analoghi contesti operativi, pubblici o privati.
Costituisce titolo preferenziale ai fini della selezione la circostanza che i soggetti selezionati garantiscano una presenza assidua nel territorio lucano.


PROFILO 1 - COD: CSC7 - n .1 Esperto senior - ESPERTO NEL SETTORE DELLE POLITICHE AUDIOVISIVE

Oggetto dell'incarico: assistenza tecnica; analisi, supporto amministrativo-contabile all'Ufficio Sistemi Culturali e Turistici. Cooperazione internazionale della Regione Basilicata, attività di verifica e monitoraggio nell'attuazione degli interventi di cui all'APQ e successivi Atti Integrativi; supporto alla Lucana Film Commission.

Attività oggetto dell'incarico:

• Supporto all'Ufficio regionale per l'assistenza tecnica e valutazione degli interventi cofinanziati APQ-Regione;
• Supporto per l'analisi dei sistemi di valorizzazione delle risorse audiovisive e dei loro impatti sul territorio regionale;
• Assistenza tecnica nelle azioni di verifica, monitoraggio e rendicontazione degli interventi a valere APQ-Regione;
• Supporto alla definizione delle policy territoriali e dei sistemi organizzativi e degli interventi di sviluppo dell'audiovisivo a livello territoriale da inquadrare nell'ambito delle politiche regionali di sviluppo e coesione;
• Supporto alle attività di realizzazione e di comunicazione delle azioni nell'ambito dell'APQ
• Sostegno agli operatori privati per la presentazione e la definizione dei progetti;
• Approfondimento di tematiche specifiche, attraverso studi, indagini, pareri e valutazioni;
• Supporto alla progettazione per accedere ai programmi europei finalizzati a creare reti internazionali per scambio di esperienze e buone pratiche.

 

Modalità di svolgimento dell'incarico

L'incarico dovrà svolgersi presso le sedi di Potenza e di Matera dell'Ufficio Sistemi Culturali e Turistici. Cooperazione internazionale della Regione Basilicata.
Il Collaboratore svolgerà l'incarico in piena autonomia in riferimento alle modalità di esecuzione della prestazione, pur coordinandosi con la Fondazione CSC e l'Ufficio Sistemi Culturali e Turistici. Cooperazione internazionale della Regione Basilicata, sulla base delle direttive del Comitato di Coordinamento. E' escluso ogni vincolo o obbligo di subordinazione e ogni interesse della Committente a disporre della collaborazione del Collaboratore in forma subordinata.
E' in facoltà della Committenza richiedere al Collaboratore relazioni periodiche sullo stato d'avanzamento dell'incarico conferito.
Il Collaboratore è libero di svolgere l'attività oggetto dell'incarico in favore di più Committenti, purché tale attività sia compatibile con le obbligazioni quivi assunte.
Il Collaboratore pattuisce con la Committente le modalità di accesso ai luoghi di svolgimento dell'incarico, l'eventuale disponibilità alle presenze presso i luoghi di lavoro convenuti, in fasce orarie preventivamente concordate tra le parti, compatibilmente con gli orari di apertura degli Uffici aziendali, nonché l'utilizzo delle strumentazioni necessarie e/o utili al più proficuo assolvimento dell'incarico.

Durata dell'incarico e compenso

L'affidamento dell'incarico ha decorrenza dalla data di sottoscrizione del relativo contratto e ha durata fino al 31 dicembre 2019, con facoltà per ciascuna delle parti di recedere in via anticipata in qualsiasi momento col solo preavviso di 30 giorni.
Il corrispettivo dell'incarico, da conferirsi con la forma contrattuale del contratto di collaborazione esclusivamente personale, ex art. 2, comma 2, lett. a) del Decreto legislativo n. 81/2015, è stabilito in € 40.000,00 lordi annui, ed è stato determinato tenuto conto delle giornate/uomo destinate alle attività richieste al Collaboratore. In caso di recesso anticipato il corrispettivo è rapportato alla minore durata effettiva dell'incarico.
Il pagamento del corrispettivo può essere effettuato - previa presentazione di documento fiscalmente idoneo in base alla posizione del collaboratore e all'esito della verifica delle prestazioni rese - anche in ratei mensili di pari importo.

 


Requisiti per l'ammissione

• Laurea Specialistica o vecchio ordinamento;
• Esperienze nelle procedure (atti amministrativi, bandi di gare, schemi di convenzione) di affidamento e gestione dei beni pubblici;
• Esperienze in valutazione (e indagini) di verifica amministrativa;
• Conoscenza della normativa sugli enti locali.
• Esperienze nelle procedure (atti amministrativi, bandi di gare, schemi di convenzione) di affidamento e gestione dei beni pubblici.
• Ottima conoscenza del Pacchetto Office;
• Esperienza nelle attività di programmazione e controllo acquisite presso amministrazioni pubbliche nazionali, regionali ed enti da essi controllati o vigilati;
• Esperienza in attività di assistenza tecnica a Programmi Operativi Nazionali e/o Regionali in tema di programmazione, monitoraggio, rendicontazione e controllo;
• Esperienza in attività di valutatore di programmi e piani di investimento, pubblici e privati, in ambito regionale, nazionale e comunitario;
Esperienza in attività di pianificazione finanziaria, controllo di gestione e verifica della conformità di piani e programmi.

I candidati non debbono aver subito condanne penali o avere procedimenti penali pendenti che abbiano comportato o che comportino, quale sanzione accessoria, l'incapacità di contrarre con la pubblica amministrazione.
Il possesso dei requisiti deve essere dichiarato nella domanda di partecipazione, redatta su schema libero e corredata dal curriculum vitae e dal documento di riconoscimento in corso di validità ed inoltrata esclusivamente mediante mail al seguente indirizzo: bandi.csc@fondazionecsc.it.


Modalità e termini di presentazione della domanda

La domanda di partecipazione alla selezione, sottoscritta in ciascuna sua pagina e corredata da copia fotostatica di un documento di identità in corso di validità, dovrà essere scansionata e inviata in formato pdf alla Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia - Direzione generale - via Tuscolana, 1524 - 00173 Roma, esclusivamente tramite posta elettronica, al seguente indirizzo: bandi.csc@fondazionecsc.it, entro le ore 14,00 del giorno 28 febbraio 2018, con l'indicazione nell'oggetto "Profilo 1 - COD: CSC7- n.1 esperto senior - Esperto nel settore delle politiche audiovisive".
Non saranno accettate domande inviate con altre modalità.

Le domande in regola con i requisiti di ammissione previsti dal presente bando di selezione saranno sottoposte al vaglio della Commissione di selezione, nominata con provvedimento del Presidente della Fondazione, successivamente alla scadenza del termine di presentazione delle domande, per una prima valutazione comparativa dei curricula.

Successivamente, i candidati che avranno ricevuto una valutazione positiva del curriculum, saranno convocati per un colloquio conoscitivo volto a verificare il possesso dei requisiti dichiarati dal candidato e le effettive specifiche competenze professionali possedute.

Pertanto non tutti i candidati saranno necessariamente convocati al colloquio.

Tutte le comunicazioni relative alla presente procedura, comprese le eventuali convocazioni a colloquio e gli esiti dello stesso, verranno pubblicate sul sito internet della Fondazione CSC: http://www.fondazionecsc.it.
Pertanto, non si provvederà all'invio di alcuna singola comunicazione.

La comunicazione di convocazione a colloquio sarà pubblicata sulla medesima pagina entro il giorno 02 marzo 2018.
La mancata presentazione al colloquio sarà considerata rinuncia alla selezione.

Costituiscono cause di esclusione dalla procedura comparativa:
- La mancanza di uno o più dei requisiti di ammissione sopra indicati;
- La mancata sottoscrizione della domanda e del curriculum;
- L'invio della domanda oltre il termine di scadenza.


PROFILO 2 - COD: CSC7 - n.1 Esperto junior - SUPPORTO AMMINISTRATIVO - CONTABILE NEL SETTORE DELLE POLITICHE AUDIOVISIVE.

Oggetto dell'incarico: supporto nelle attività amministrativo-contabili dell'Ufficio Sistemi Culturali e Turistici. Cooperazione internazionale, di valutazione e comunicazione delle azioni svolte nell'ambito degli interventi in APQ e successivi Atti Integrativi.


Attività oggetto dell'incarico:
• Supporto alle attività di realizzazione e di comunicazione delle azioni cofinanziate APQ-Regione;
• Sostegno agli operatori privati per la presentazione e la definizione dei progetti ricompresi nell'ambito dell'APQ;
• Supporto alla rendicontazione degli interventi progettuali;
• Supporto all'Ufficio Sistemi Culturali e Turistici. Cooperazione internazionale della Regione Basilicata nelle attività di attuazione amministrativa quali: predisposizione delle procedure di selezione dei progetti; verifica della conformità degli interventi e dei progetti con le normative comunitarie, nazionali e regionali; supporto alla redazione degli atti amministrativi propedeutici alla valutazione e selezione dei progetti; supporto al monitoraggio dei progetti; gestione e trasmissione dei dati.

Modalità di svolgimento dell'incarico

L'incarico dovrà svolgersi presso le sedi di Potenza e di Matera dell'Ufficio Sistemi Culturali e Turistici. Cooperazione internazionale della Regione Basilicata.
Il Collaboratore svolgerà l'incarico in piena autonomia in riferimento alle modalità di esecuzione della prestazione, pur coordinandosi con la Fondazione CSC e l'Ufficio Sistemi Culturali e Turistici. Cooperazione internazionale della Regione Basilicata, sulla base delle direttive del Comitato di Coordinamento. E' escluso ogni vincolo o obbligo di subordinazione e ogni interesse della Committente a disporre della collaborazione del Collaboratore in forma subordinata.
E' in facoltà della Committenza richiedere al Collaboratore relazioni periodiche sullo stato d'avanzamento dell'incarico conferito.
Il Collaboratore è libero di svolgere l'attività oggetto dell'incarico in favore di più Committenti, purché tale attività sia compatibile con le obbligazioni quivi assunte.
Il Collaboratore pattuisce con la Committente le modalità di accesso ai luoghi di svolgimento dell'incarico, l'eventuale disponibilità alle presenze presso i luoghi di lavoro convenuti, in fasce orarie preventivamente concordate tra le parti, compatibilmente con gli orari di apertura degli Uffici aziendali, nonché l'utilizzo delle strumentazioni necessarie e/o utili al più proficuo assolvimento dell'incarico.

Durata dell'incarico e compenso

L'affidamento dell'incarico ha decorrenza dalla data di sottoscrizione del relativo contratto e ha durata fino al 31 dicembre 2019, con facoltà per ciascuna delle parti di recedere in via anticipata in qualsiasi momento col solo preavviso di 30 giorni.
Il corrispettivo dell'incarico, da conferirsi con la forma contrattuale della collaborazione esclusivamente personale, ex art. 2, comma 2, lett. a) del decreto legislativo n. 81/2015, è stabilito in € 33.000,00 lordi annui, ed è stato determinato tenuto conto delle giornate/uomo destinate alle attività richieste al Collaboratore. In caso di recesso anticipato il corrispettivo è rapportato alla minore durata effettiva dell'incarico.
Il pagamento del corrispettivo può essere effettuato - all'esito della verifica delle prestazioni rese - anche in ratei mensili di pari importo.


Requisiti per l'ammissione

• Laurea Specialistica o vecchio ordinamento;
• Esperienze nelle procedure (atti amministrativi, bandi di gare, schemi di convenzione) di affidamento e gestione dei beni pubblici.
• Ottima conoscenza del Pacchetto Office.


Per il profilo professionale di cui sopra, in sede di valutazione della candidatura sarà considerato criterio preferenziale l'avere svolto analoghe mansioni presso Amministrazioni Centrali, Regionali e Locali o presso strutture private che hanno gestito interventi di investimenti pubblici.

I candidati non debbono aver subito condanne penali o avere procedimenti penali pendenti che abbiano comportato o che comportino quale sanzione accessoria l'incapacità di contrarre con la pubblica amministrazione.
Il possesso dei requisiti deve essere dichiarato nella domanda di partecipazione, redatta su schema libero e corredata dal curriculum vitae e dal documento di riconoscimento in corso di validità ed inoltrata esclusivamente mediante mail al seguente indirizzo: bandi.csc@fondazionecsc.it.

 

Modalità e termini di presentazione della domanda

La domanda di partecipazione alla selezione, sottoscritta in ciascuna sua pagina e corredata da copia fotostatica di un documento di identità in corso di validità, dovrà essere scansionata e inviata in formato pdf alla Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia - Direzione generale - via Tuscolana, 1524 - 00173 Roma, esclusivamente tramite posta elettronica, al seguente indirizzo: bandi.csc@fondazionecsc.it, entro le ore 14,00 del giorno 28 febbraio 2018 con l'indicazione nell'oggetto "Profilo 2 - Cod: CSC7 - n.1 esperto junior - supporto amministrativo - contabile nel settore delle politiche audiovisive".

Non saranno accettate domande inviate con altre modalità.

Le domande in regola con i requisiti di ammissione previsti dal presente bando di selezione saranno sottoposte al vaglio della Commissione di selezione, nominata con provvedimento del Presidente della Fondazione successivamente alla scadenza del termine di presentazione delle domande, per una prima valutazione comparativa dei curricula.

Successivamente, i candidati che avranno ricevuto una valutazione positiva del curriculum, saranno convocati per un colloquio conoscitivo volto a verificare il possesso dei requisiti dichiarati dal candidato e le effettive specifiche competenze professionali possedute.

Pertanto non tutti i candidati saranno necessariamente convocati al colloquio.

Tutte le comunicazioni relative alla presente procedura, comprese le eventuali convocazioni a colloquio e gli esiti dello stesso verranno pubblicate sul sito internet della Fondazione CSC: http://www.fondazionecsc.it.
Pertanto, non si provvederà all'invio di alcuna singola comunicazione.

La comunicazione di convocazione a colloquio sarà pubblicata sulla medesima pagina entro il giorno 02 marzo 2018.
La mancata presentazione al colloquio sarà considerata rinuncia alla selezione.

Costituiscono cause di esclusione dalla procedura comparativa:
- La mancanza di uno o più dei requisiti di ammissione sopra indicati;
- La mancata sottoscrizione della domanda e del curriculum;
- L'invio della domanda oltre il termine di scadenza.

------------------------------------------° --------------------------------------------------------

Si precisa che non possono partecipare alle suindicate procedure di selezione coloro che negli ultimi tre anni abbiano esercitato poteri autoritativi o negoziali, per conto di pubbliche amministrazioni, nei confronti della Fondazione CSC. Tale circostanza ostativa dovrà essere in ogni caso dichiarata dai soggetti partecipanti alle procedure di selezione.

Ai sensi dell'art. 18 del D. Lgs. 196/2003 i dati forniti dai candidati saranno raccolti dal CSC per le finalità di gestione della selezione e saranno trattati anche successivamente al perfezionamento del contratto con i vincitori per le finalità inerenti alla gestione del rapporto medesimo.
Il conferimento di tali dati è obbligatorio ai fini della valutazione dei requisiti di partecipazione, pena l'esclusione dalla selezione.
Il candidato gode dei diritti di cui all'art. 7 del citato Decreto Legislativo tra i quali figura il diritto di accesso ai dati che lo riguardano, nonché alcuni diritti complementari tra cui il diritto di rettificare, aggiornare, completare o cancellare i dati erronei, incompleti o raccolti in termini non conformi alla legge e inoltre il diritto di opporsi al loro trattamento per motivi legittimi.
Ai sensi e per gli effetti di cui all'art. 6 della legge 7.8.90, n. 241, si informa che il Responsabile del procedimento relativo alla selezione in oggetto è il Dott. Marcello Foti.
Per ulteriori informazioni: Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia, via Tuscolana 1524 - 00173 Roma - tel. 0672294382.
Il presente avviso è stato emanato ai sensi e per gli effetti di cui alla Legge 10 aprile 1991 n. 125 che garantisce pari opportunità tra uomini e donne per l'accesso al lavoro.

Il Direttore Generale
(Marcello Foti)

 

 
Roma, 07 febbraio 2018