Bando per la selezione di progetti cinematografici nell’ambito della cooperazione tra la Fondazione CSC e l’ANCINE

 

La Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia in iniziativa congiunta con l’Agenzia Brasiliana per il Cinema (ANCINE) - in riferimento all’intesa raggiunta con la Direzione Generale per il Cinema presso il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (MIBACT) - bandiscono un concorso a sostegno dello sviluppo di tre progetti di film lungometraggi a prioritario sfruttamento cinematografico. ATTENZIONE IN DATA 10.08.2016 E' STATO PUBBLICATO L'ELENCO DEI VINCITORI RELATIVO A QUESTO BANDO

 

Selezione progetti cinematografici nell'ambito del bando per la cooperazione

tra

Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo-Direzione Generale per il Cinema

Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia

e

ANCINE(Agência Nacional do Cinema)


 

La fase selettiva dei progetti cinematografici nell'ambito del bando per la cooperazione tra Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo-Direzione Generale per il Cinema/Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia e l'Agenzia Brasiliana per il Cinema (Ancine) è stata completata.


Scarica il file con  > I VINCITORI DEL BANDO 

 

Roma, 10 agosto 2016




___________________

 

 

 

Bando per la selezione di progetti cinematografici nell'ambito della cooperazione tra la Fondazione CSC e l'ANCINE

 

 

La Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia (Fondazione CSC), con finalità di alta formazione e di ricerca nel campo della cinematografia, in iniziativa congiunta con l'Agenzia Brasiliana per il Cinema (ANCINE) - in riferimento all'intesa raggiunta con la Direzione Generale per il Cinema (DGC) presso il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (MIBACT) sintetizzata nel Protocollo di cooperazione firmato il 20 novembre 2014 e prorogato per l'anno 2016 - bandiscono un concorso a sostegno dello sviluppo di tre progetti di film lungometraggi a prioritario sfruttamento cinematografico.

 1. DEFINIZIONI

Ai fini del presente Bando si applicano le seguenti definizioni:

- Per "autori esordienti" si intende persone fisiche residenti in Italia che
abbiano realizzato in qualità di registi non più di una produzione
cinematografica;
- Per "autori non esordienti" si intende persone fisiche residenti in Italia
che abbiano realizzato in qualità di registi più di due produzioni
cinematografiche;
- Per "società di produzione cinematografica italiana" si intende la società
iscritta nell'elenco del MIBACT;
- Per "progetti cinematografici" si intende le opere filmiche oggetto del
presente Bando;
- Per "opera italiana di lungometraggio" si intende l'opera così come
indicata nell'Art. 2 del decreto legislativo n. 28 del 2004 (cd. legge
cinema) co. 1 e co.2;
- Per "sinossi breve" si intende un racconto di massimo 1.000 caratteri
(spazi esclusi), che contiene una breve descrizione della trama e dei
personaggi principali della realizzanda opera filmica di lungometraggio;
- Per "sinossi" si intende un racconto di massimo 7.000 caratteri (spazi
esclusi), che contiene una breve descrizione della trama e dei personaggi
principali della realizzanda opera filmica di lungometraggio;
- Per "soggetto cinematografico" si intende un racconto di massimo 20.000
caratteri (spazi esclusi), che contiene una dettagliata descrizione della
trama nella sua totalità, dei personaggi principali e secondari e dei luoghi
e dell'ambientazione temporale della realizzanda opera filmica di
lungometraggio;
- Per "trattamento cinematografico" si intende un approfondimento ed
ampliamento del "soggetto cinematografico", di massimo 50.000 caratteri
(spazi esclusi) - minimo 20 cartelle-  in cui la storia e le azioni sono
narrate  nell'ordine in cui esattamente si susseguono ed in cui siano
profondamente descritti i luoghi ed i personaggi ed in cui sia espresso il
tono, il contesto e lo stile della storia, anche con eventuali accenni di
dialoghi utili per la miglior comprensione delle situazioni ed delle
relazioni tra i personaggi.
- Per "sceneggiatura cinematografica" si intende l'ultima fase delle
scrittura di un opera filmica, ovvero l' approfondimento ed ampliamento del
"trattamento cinematografico", di massimo 130.000 caratteri (spazi esclusi),
in cui la storia e le azioni sono narrate nell'ordine in cui esattamente si
susseguono suddivisi in scene numerate e distinte per ambientazioni interne
ed esterne e per condizioni di luce ed in cui siano profondamente descritti
tutte le azioni ed i dialoghi dei personaggi;

2.  OGGETTO DEL PRESENTE BANDO

2.1 Il Concorso è destinato a finanziare, per complessivi 80.000 euro:

a)      lo sviluppo di due (2) progetti cinematografici di lungometraggio
(fiction, animazione o documentario di creazione), destinati ad una futura
coproduzione tra l'Italia e il Brasile, ispirati a tematiche di comune
interesse per l'Italia ed il Brasile e diretti da "autori esordienti" (opere
prime e/o seconde);

b) lo sviluppo di un (1) progetto cinematografico di lungometraggio
(fiction, animazione o documentario di creazione), destinato ad una futura
coproduzione tra l'Italia e il Brasile,  ispirato  a  tematiche di comune
interesse per l'Italia ed il Brasile e diretto da un autore italiano non
esordiente, che abbia realizzato almeno 2 film lungometraggi
cinematografici.

2.2  Contemporaneamente in Brasile sarà realizzato un concorso similare, a
cura dell'ANCINE, destinato a progetti presentati da autori e imprese
brasiliane.

2.3 Il Concorso assegna ai progetti vincitori i seguenti contributi a fondo
perduto, secondo la seguente articolazione:
•       Linea A - migliori due progetti di autori italiani esordienti:
25.000 (venticinquemila/00) euro per ciascun progetto vincitore, destinati
allo sviluppo di un'opera cinematografica di lungometraggio  (fiction,
animazione o documentario di creazione)  diretto da autori italiani
esordienti, con potenzialità di essere realizzato in coproduzione tra Italia
e  Brasile;
•       Linea B -  migliore  progetto di  autore italiano non esordiente:
30.000 euro (trentamila/00) per lo sviluppo di un'opera cinematografica di
lungometraggio (fiction, animazione o documentario di creazione) diretto da
un autore italiano non esordiente con potenzialità di essere realizzato in
coproduzione tra Italia e  Brasile;

3. DOMANDA DI AMMISSIONE E REQUISITI DEI PROGETTI

3.1  La domanda di ammissione al presente Concorso potrà essere presentata,
entro e non oltre il 6 giugno 2016 (fa fede il timbro postale) compilando
l'allegato formulario di richiesta, corredato della specifica documentazione
ivi indicata. La documentazione dovrà essere anticipata in via telematica
all'indirizzo di posta elettronica dirgen@fondazionecsc.it e trasmessa a
mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno  in busta chiusa, a:
Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia
Direzione Generale
Via Tuscolana 1524 - 00173 Roma

La busta dovrà contenere l'indicazione:
"Bando CSC-ANCINE anno  2016  - fondo di sviluppo co-produzione
italo-brasiliane"

3.2 I progetti potranno essere presentati solo da società di produzione
cinematografica italiane indipendenti. Per accedere alla selezione, le
società richiedenti dovranno dimostrare di aver già attivato la fase di
scrittura e di sviluppo del progetto cinematografico nel proprio Paese di
origine, ovvero dovranno attestare i seguenti requisiti preliminari:
•       di avere già elaborato il Soggetto ed il Trattamento (minimo 20
cartelle) del film;
•       di avere la titolarità dei diritti d'autore (contratti di opzione
e/o acquisizione diritti) sul Soggetto, sul trattamento (e sull'eventuale
Sceneggiatura);
•       di aver incaricato un regista italiano per la direzione artistica
del film (contratti di opzione e/o di prestazione);
•       di essere iscritte nei registri delle società di produzione
cinematografica istituiti presso il MIBACT;
•       di non aver iniziato le riprese del progetto  e, in ogni caso, di
non prevederle prima del 15 dicembre 2016;

3.3 I progetti cinematografici dovranno rispettare le seguenti
caratteristiche tecniche:
•       essere scritti in italiano;
•       essere opera italiana di lungometraggio" (fiction, animazione o
documentario di creazione).

3.4 Non potrà essere presentato in concorso dalla stessa impresa più di un
progetto per ciascuna linea di sostegno di cui all'art.2.

3.5 Lo stesso progetto non potrà essere presentato contemporaneamente in
Italia ed in Brasile.

3.6 Non saranno ammessi progetti cinematografici le cui le riprese sono già
iniziate e/o le cui riprese sono previste prima del 15 dicembre 2016;

4. COMISSIONE DI VALUTAZIONE

4.1 La selezione finale dei progetti concorrenti verrà effettuata
congiuntamente con l'ANCINE,  tramite un Comitato di quattro membri, due
brasiliani e due italiani, designati, per l'Italia, dalla Fondazione CSC, in
accordo con la Direzione Generale Cinema e, per il Brasile, dall'Ancine.

4.2 Il Comitato sarà così composto da:
•       un rappresentante della Fondazione Centro Sperimentale di
Cinematografia e uno di ANCINE.
•       un esperto italiano e uno brasiliano di produzione cinematografica
internazionale.

4.3 La Fondazione CSC, in accordo con la Direzione Generale Cinema del
MIBACT, ed ANCINE si riservano la possibilità di sostituire i membri del
Comitato anche durante le fasi del concorso al fine di assicurarne il
regolare svolgimento.

4.4 La fase di ammissione di cui all'art.6 lett. a, saranno svolte
separatamente ed  in modo  indipendente, a cura dell'ANCINE in Brasile e
della Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia in Italia in
relazione, rispettivamente, alle domande pervenute in Brasile ed a quelle
pervenute in Italia.

5. CRITERI GENERALI DI SELEZIONE

5.1 I progetti saranno valutati sulla base dei seguenti requisiti:

a)Migliori progetti di autori  esordienti:
elevato valore artistico, qualità tecnica del film intesa come valore delle
componenti tecniche e tecnologiche del progetto filmico, valorizzazione
dell'identità culturale dei due Paesi, potenzialità di richiamo per i due
pubblici e mercati audiovisivi, competenza tecnica e professionale dei
soggetti proponenti qualità della strategia di sviluppo e fattibilità della
strategia  economico e produttiva del progetto cinematografico.

b)  Migliori progetti di autori  non esordienti:
elevato valore artistico, qualità tecnica del film intesa come valore delle
componenti tecniche e tecnologiche del progetto filmico, valorizzazione
dell'identità culturale dei due Paesi, potenzialità di richiamo per i due
pubblici e mercati audiovisivi, competenza tecnica e professionale dei
soggetti proponenti qualità della strategia di sviluppo e fattibilità della
strategia economico e produttiva del progetto cinematografico, con
particolare attenzione alle fonti finanziarie ed alla solidità economica e
finanziaria dei soggetti proponenti.

6. LA PROCEDURA DI SELEZIONE DEI PROGETTI

6.1. La selezione sarà articolata in due fasi:

a)      Fase di Ammissione dei progetti, nella quale sarà verificato se i
progetti presentati soddisfano i requisiti stabiliti dal presente Bando;
tale fase sarà svolta come riportato nell'art. 4.4, ovvero separatamente ed
in modo indipendente, a cura dell'ANCINE in Brasile e della Fondazione CSC
in Italia in relazione, rispettivamente, alle domande pervenute in Brasile e
a quelle pervenute in Italia.

b)      Fase di Selezione:
1. La Commissione di Valutazione a sezioni riunite analizzerà i progetti
ammessi e stilerà due graduatorie di merito, una per i progetti di autori
esordienti ed una per i progetti di autori non esordienti, decretando, per
entrambe le categorie, i progetti vincitori italiani e quelli brasiliani. Le
sessioni riunite potranno svolgersi anche per via telematica.

2. Le valutazioni e determinazioni finali della Commissione di Valutazione
sono inappellabili.

3. La lista dei progetti vincitori sarà pubblicata sul sito del MIBACT e
della Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia entro il 12 agosto
2016. Non saranno accolti ricorsi relativi a questi risultati.

7.  EROGAZIONE DEI FONDI

7.1. I progetti presentati in Brasile, e vincitori dal Concorso, riceveranno
i contributi economici dall'ANCINE. I progetti presentati in Italia, e
vincitori dal Concorso, riceveranno i contributi economici dalla Fondazione
CSC.

7.2. L'erogazione delle sovvenzioni ai vincitori italiani sarà subordinata
alla sottoscrizione, tra il CSC e le società di produzione selezionate e
vincitrici, di una Convenzione per lo sviluppo del progetto in cui sono
stabilite, tra l'altro, i termini e le modalità di erogazione del contributo
e  delle attività obbligatorie di formazione, orientamento ed assistenza con
gli esperti di settore in Italia ed in Brasile.
Il contributo ai progetti ammessi e vincitori sarà erogato con le seguenti
modalità:
•       il 50% all'atto della firma della Convenzione di cui sopra;
•       il 50% a seguito della presentazione della relazione sullo sviluppo
del progetto e delle obbligazioni di
cui al successivo articolo 8.

7.3. I vincitori potranno rinunciare al sostegno finanziario fino al momento
della sottoscrizione del contratto. In caso di rinuncia, il sostegno sarà
concesso al progetto successivo nella graduatoria finale.

8.  OBBLIGHI DEI VINCITORI  E SPESE AMMISSIBILI

8.1 Le società di produzione selezionate e sovvenzionate si obbligano a
destinare i contributi erogati dal Fondo interamente ed unicamente allo
sviluppo del progetto cinematografico oggetto della Convenzione sottoscritta
tra la società ed il CSC.
8.2 I vincitori italiani si impegnano, a propria cura e spese - anche a
valere sui contributi erogati dal Fondo -  a prendere parte alle attività
formative, previste dal presente Bando, in Italia ed in Brasile. Esperti di
settore italiani assisteranno in Italia i vincitori brasiliani ed esperti di
settore brasiliani guideranno ed assisteranno in Brasile i vincitori
italiani.
8.3 I vincitori si obbligano, inoltre, a presentare al CSC, entro la data
indicata da CSC medesimo al termine delle attività formative di cui all'art.
8.2 e comunque entro il 30 giugno  2017, i seguenti materiali:
•       una Relazione dettagliata su tutte le attività di sviluppo;
•       la Sceneggiatura (se non già consegnata con il Formulario di
Richiesta);
•       l' eventuale revisione della Sceneggiatura presentata con il
Formulario di Richiesta;
•       la Sceneggiatura tradotta in portoghese e/o italiano e/o inglese;
•       la Sinossi ed il Soggetto e/o  Trattamento tradotti in portoghese
e/o italiano e/o inglese;
•       il Preventivo di Produzione dettagliato (e revisionato) del film;
•       il Piano Finanziario a copertura dei costi di produzione del film
(revisionato)
•       consuntivo delle spese di sviluppo del film unitamente alla
documentazione amministrativa attestante le attività di sviluppo svolte

Inoltre, i vincitori dovranno:
•       autorizzare il CSC alla promozione e alla pubblicazione dei
Progetti;
•       menzionare espressamente nei realizzandi materiali di sviluppo
(soggetto, sceneggiatura, dossier di sviluppo del progetto, promo, brochure,
etc.) che lo sviluppo del progetto cinematografico è supportato da questo
Fondo;
•       menzionare espressamente, nei titoli di testa dell'eventuale
realizzanda produzione filmica, così come in tutti i materiali promozionali
e pubblicitari stampati o pubblicati in Internet, che il film è stato
realizzato con il supporto di questo Fondo.

8.4. Il contributo dovrà essere utilizzato esclusivamente per la copertura
dei costi sostenuti per lo sviluppo dei progetti cinematografici, tra i
quali:

•       costi  per lo sviluppo, l'adattamento e le traduzioni della fase
letteraria;
•       costi per le attività di studio, pre-organizzazione, marketing e
promozione del realizzando progetto
        cinematografico;
•       costi per la definizione e la verifica dei preventivi di produzione,
dei piani finanziari, dell'ammissibilità a fondi e sovvenzioni di
produzione;
•       costi per la definizione del cast principale, delle locations di
ripresa e più in generale di verifica della fattibilità artistica e
produttiva;
•       costi di partecipazione a fondi a sostegno della produzione ed a
mercati di coproduzione;
•       costi relativi alle attività formative ed ai workshop previsti dal
Bando;
•       costi tecnici per la realizzazione di materiali promozionali
(grafica, promo audio video, brochure, etc).

8.5. I soggetti proponenti risultati vincitori dovranno rendicontare alla
Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia le spese effettuate con i
fondi del contributo concesso tramite la presentazione di un consuntivo di
spesa corredato di copie dei documenti contabili (ricevute, fatture, buste
paga, etc.), entro e non oltre sei mesi dalla data di erogazione della
seconda rata del contributo.

8.6 L'inadempimento totale o parziale delle obbligazioni stabilite nel
presente Bando e/o di qualsiasi clausola della Convenzione che verrà
concordata e sottoscritta tra il CSC e le società vincitrici del concorso
determinerà per l'impresa vincitrice la totale restituzione delle risorse
erogate.

9. ESCLUSIONI

9.1 Le domande di partecipazione verranno escluse se:
•       risultano inoltrate oltre il termine di presentazione previsto (fa
fede la data del timbro postale di invio);
•       sono prive di sottoscrizione;
•       sono prive dei requisiti previsti dal presente Bando;
•       se i contenuti delle opere presentate si riveleranno contrari alle
leggi o all'ordine pubblico.

10. CONTROVERSIE

Eventuali controversie relative alla presente procedura sono affidate alla
decisione di un collegio arbitrale, composto da un delegato del MIBACT-DGC,
da un delegato dell'ANCINE e da un delegato della Fondazione Centro
Sperimentale di Cinematografia.

Le modalità di funzionamento del collegio saranno oggetto di apposita
delibera emanata congiuntamente dal  Ministero dei Beni e delle Attività
Culturali e del Turismo-Direzione generale per il cinema, dalla Fondazione
Centro Sperimentale di Cinematografia e da ANCINE (Agenzia Brasiliana per il
Cinema)

Roma, 22 aprile 2016