AVVISO DI SELEZIONE per incarico di “medico competente” del 27.10.2015

 

La Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia intende procedere – ai sensi delle vigenti disposizioni di legge in materia di affidamento di appalto di servizi – al conferimento dell’incarico di “medico competente” per la propria sede di Roma, ai sensi dell’art. 18, punto 1, lett. a), del D.Lgs. 09/04/2008 n. 81. ATTENZIONE IN DATA 22.12.2015 è stato pubblicato l'avviso di aggiudicazione dell'incarico.

La Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia intende procedere - ai sensi delle vigenti disposizioni di legge in materia di affidamento di appalto di servizi - al conferimento dell'incarico di "medico competente" per la propria sede di Roma, ai sensi dell'art. 18, punto 1, lett. a), del D.Lgs. 09/04/2008 n. 81.

 

L'incarico comprende l'espletamento dei compiti richiesti al Medico Competente dall'art. 25 del D.Lgs 81/08; in particolare, il professionista svolge i seguenti adempimenti:

a) collabora con il Datore di lavoro e con il Servizio di Prevenzione e Protezione (SPP) alla valutazione dei rischi, anche ai fini della programmazione, ove necessario, della sorveglianza sanitaria; alla predisposizione della attuazione delle misure per la tutela della salute e della integrità psico-fisica dei lavoratori; all'attività di formazione e informazione nei confronti dei lavoratori, per la parte di competenza, e alla organizzazione del servizio di primo soccorso, considerando i particolari tipi di lavorazione ed esposizione e le peculiari modalità organizzative del lavoro. Collabora, inoltre, alla attuazione e valorizzazione di programmi volontari di «promozione della salute», secondo i principi della responsabilità sociale;

b) programma ed effettua la sorveglianza sanitaria di cui all'articolo 41 del D.Lgs 81/08, attraverso protocolli sanitari definiti in funzione dei rischi specifici e tenendo in considerazione gli indirizzi scientifici più avanzati;

c) istituisce, aggiorna e custodisce, sotto la propria responsabilità, una cartella sanitaria e di rischio per ogni lavoratore sottoposto a sorveglianza sanitaria;

d) consegna al datore di lavoro, alla cessazione dell'incarico, la documentazione sanitaria in suo possesso, nel rispetto delle disposizioni di cui al decreto legislativo del 30 giugno 2003, n. 196 e s.m.i. e con salvaguardia del segreto professionale;

e) consegna al lavoratore, alla cessazione del rapporto di lavoro, copia della cartella sanitaria e di rischio, e gli fornisce le informazioni necessarie relative alla conservazione della medesima;

f) fornisce informazioni ai lavoratori sul significato della sorveglianza sanitaria cui sono sottoposti e, nel caso di esposizione ad agenti con effetti a lungo termine, sulla necessità di sottoporsi ad accertamenti sanitari anche dopo la cessazione dell'attività comportante l'esposizione a tali agenti. Fornisce altresì, a richiesta, informazioni analoghe ai rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza (RLS);

g) informa ogni lavoratore interessato dei risultati della sorveglianza sanitaria di cui all'articolo 41 del D.Lgs 81/08 e, a richiesta dello stesso, gli rilascia copia della documentazione sanitaria;

h) comunica per iscritto, in occasione delle riunioni periodiche di cui all'articolo 35 del D.Lgs 81/08, al Datore di lavoro, al Responsabile del servizio di prevenzione protezione dai rischi, ai rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza, i risultati anonimi collettivi della sorveglianza sanitaria effettuata e fornisce indicazioni sul significato di detti  risultati ai fini della attuazione delle misure per la tutela della salute e della integrità psico-fisica dei lavoratori;

i) visita gli ambienti di lavoro almeno una volta all'anno o a cadenza diversa, che stabilisce in base alla valutazione dei rischi;

l) partecipa alla programmazione del controllo dell'esposizione dei lavoratori;

m) comunica, mediante autocertificazione, il possesso dei titoli e requisiti di cui all'articolo 38 del D.Lgs n. 81/08 al Ministero del lavoro, della salute e delle politiche sociali entro il termine di sei mesi dalla data di entrata in vigore del presente decreto.

Al Medico competente sarà corrisposto un compenso annuale forfetario, a base di gara, di € 1.900,00 lordi, in relazione all'espletamento delle funzioni tutte evidenziate nell'articolo precedente e di seguito ricapitolate:sopralluogo degli ambienti di lavoro, collaborazione alla valutazione dei rischi, collaborazione con il Servizio di Prevenzione e Protezione, predisposizione delle misure per la tutela della salute, collaborazione per le attività di informazione e formazione ai lavoratori, predisposizione del servizio di Primo Soccorso (lett. a);

  • partecipazione alla riunione periodica con il Datore di Lavoro, il RSP e il RLS (lett. h)

Il medico competente dovrà espletare visite mediche preventive periodiche, comprensive di indagini di primo livello mirate al rischio di comparto, e più specificatamente:

Impiegati di ufficio e collaboratori a progetto esposti al videoterminale (circa 200 unità)

  • Visita medica generale con accurata indagine anamnestica

  • Esame del visus con screening di primo livello attraverso Visiotest

  • Visita apparato osteomuscolare con particolare attenzione alla funzionalità articolare del rachide e degli arti superiori.

 

Sulla base delle suddette indagini, il medico competente dovrà provvedere ai seguenti adempimenti:

  • Elaborazione della Cartella Sanitaria di Rischio con relativa copia per il lavoratore

  • Elaborazione del Giudizio di Idoneità con relativa copia per il lavoratore

  • Informazione e formazione di ogni singolo dipendente sul rischio lavorativo specifico

Per ciascuna visita medica preventiva/periodica finalizzata all'istituzione/aggiornamento della Cartella Sanitaria di Rischio e alla formulazione del Giudizio di Idoneità alla mansione specifica di ciascun lavoratore, sarà corrisposto un compenso di € 50,00 lordi.

Il Medico Competente ha facoltà di decidere di effettuare un approfondimento diagnostico attraverso visita specialistica oculistica.

La periodicità degli accertamenti sanitari sopraelencati è quinquennale. Nei casi di dipendenti "con prescrizioni" o con età superiore ai 50 anni è biennale.

Dipendenti e collaboratori Tecnici (manutentori, tecnici addetti allo sviluppo fotografie e montaggio, elettricisti, circa 20 unità)

  • Visita medica generale con accurata indagine anamnestica

  • Esame dei volumi polmonari attraverso spirometria di screening

  • Esame audiometrico attraverso audiometria di screening

  • Esami ematochimici (specificati all'interno del protocollo di Sorveglianza Sanitaria)

  • Visita apparato osteomuscolare con particolare attenzione alla funzionalità articolare del rachide e degli arti superiori.

 

Sulla base delle suddette indagini, il medico competente dovrà provvedere ai seguenti adempimenti:

  • Elaborazione della Cartella Sanitaria di Rischio con relativa copia per il lavoratore

  • Elaborazione del Giudizio di Idoneità con relativa copia per il lavoratore

  • Informazione e formazione di ogni singolo dipendente sul rischio lavorativo specifico

Per ciascuna visita medica preventiva/periodica finalizzata all'istituzione/aggiornamento della Cartella Sanitaria di Rischio e alla formulazione del Giudizio di Idoneità alla mansione specifica, sarà corrisposto un compenso, a base di gara, di € 155,00 lordi.

La periodicità degli accertamenti sanitari sopraelencati è biennale.

Dipendenti Tecnici (reparto falegnameria - 2 unità)

  • Visita medica generale con accurata indagine anamnestica

  • Esame dei volumi polmonari attraverso spirometria di screening

  • Esame audiometrico attraverso audiometria di screening

  • Esami ematochimici e delle urine, specificati all'interno del protocollo di Sorveglianza Sanitaria, finalizzati al controllo dei livelli di esposizione a determinate sostanze chimiche utilizzate dai dipendenti

  • Visita apparato osteo-muscolare con particolare attenzione alla funzionalità articolare del rachide e degli arti superiori.

  • Visita specialistica ORL (con rinoscopia) da eseguire in ambito ambulatoriale

Sulla base delle suddette indagini, il medico competente dovrà provvedere ai seguenti adempimenti:

  • Elaborazione della Cartella Sanitaria di Rischio con relativa copia per il lavoratore

  • Elaborazione del Giudizio di Idoneità con relativa copia per il lavoratore

  • Informazione e formazione di ogni singolo dipendente sul rischio lavorativo specifico

Per ciascuna visita medica preventiva/periodica finalizzata all'istituzione/aggiornamento della Cartella Sanitaria di Rischio e alla formulazione del Giudizio di Idoneità alla mansione specifica, sarà corrisposto un compenso, a base di gara, di € 280,00 lordi

La periodicità degli accertamenti sanitari sopraelencati è annuale.

Allievi della Scuola frequentanti corsi per i quali esiste un rischio lavorativo specifico durante l'attività didattica (circa 40 unità), e più precisamente:

  • Corso di "Montaggio"

  • Corso di "Fotografia"

I suddetti allievi saranno sottoposti alle seguenti indagini:

  • Visita medica generale con accurata indagine anamnestica

  • Esame dei volumi polmonari attraverso spirometria di screening

  • Esame audiometrico attraverso audiometria di screening

  • Esami ematochimici specificati all'interno del protocollo di Sorveglianza Sanitaria

  • Visita apparato osteomuscolare con particolare attenzione alla funzionalità articolare del rachide e degli arti superiori.

 

Sulla base delle suddette indagini, il medico competente dovrà provvedere ai seguenti adempimenti:

  • Elaborazione della Cartella Sanitaria di Rischio con relativa copia per ciascun allievo

  • Elaborazione del Giudizio di Idoneità con relativa copia per l'allievo

  • Informazione e formazione di ogni singolo allievo sul rischio lavorativo specifico

La periodicità degli accertamenti sanitari sopraelencati è triennale.

Per ogni visita medica preventiva/periodica finalizzata all'istituzione/aggiornamento della Cartella Sanitaria di Rischio e la formulazione del Giudizio di Idoneità, sarà corrisposto un compenso, a base di gara, di € 100,00 lordi.

I lavoratori esposti a rischi occupazionali, quindi obbligatoriamente sottoposti a Sorveglianza Sanitaria secondo la legislazione vigente, sono individuati dal Datore di lavoro e dal RSPP attraverso il documento di valutazione dei rischi e comunicati al Medico Competente con appositi elenchi.

Le suddette visite mediche verranno effettuate presso la sededi Roma, in un locale che il Datore di Lavoro metterà a disposizione del Medico Competente, il quale provvederà al trasporto di tutti gli strumenti necessari per le indagini sanitarie mirate all'individuazione del rischio di comparto.

Nel protocollo di Sorveglianza Sanitaria, che farà parte integrante del Documento di Valutazione dei rischi, verranno specificati in dettaglio i tipi di accertamenti sanitari svolti nel corso delle visite mediche preventive e periodiche.

Il Medico competente ha la facoltà di nominare dei colleghi specialisti in Medicina del Lavoro e/o in Medicina Legale e delle Assicurazioni, oltre ad eventuali specialisti in Oftalmologia ed Otorinolaringoiatria, quali Medici collaboratori del Medico Competente, esclusivamente per l'esecuzione degli accertamenti specialistici previsti nel protocollo di Sorveglianza Sanitaria.

Eventuali visite specialistiche di secondo livello, esami clinico-biologici ed indagini strumentali mirati al rischio, sono prescritti dal Medico Competente ed i relativi oneri sono a carico del Datore di Lavoro.

Gli oneri relativi agli interventi previsti negli articoli precedenti sono a carico del Datore di Lavoro. Il pagamento dei compensi spettanti al Medico competente avverrà mediante bonifico bancario, dietro emissione di regolare documento contabile, ai sensi delle vigenti disposizioni di legge.

ll presente avviso è pubblicato ai fini dell'espletamento della preliminare indagine di mercato di cui al comma 11, del citato art. 125 e in ottemperanza alle prescrizioni di cui al vigente "Regolamento per l'affidamento di forniture di beni, servizi e lavori in economia" della Fondazione. All'indagine di mercato, finalizzata ad acquisire le eventuali manifestazioni di interesse a partecipare alla gara, farà seguito l'invio delle lettere di invito recanti le specifiche modalità di partecipazione. L'aggiudicazione della gara sarà effettuata con il criterio del prezzo più basso, ai sensi dell'art.82 del D. Lgs n. 163/06, mediante ribasso unico percentuale sui prezzi unitari relativi alle singole prestazioni sopra descritte. Indicativamente, e sulla base delle scadenze temporali previste per le future visite mediche, l'importo complessivo a base d'asta del servizio è stimato in € 12.000, 00 annuali.

Le eventuali manifestazioni di interesse a partecipare alla procedura di affidamento del servizio dovranno essere inoltrate esclusivamente via e-mail all'indirizzo di posta elettronica: dirgen@fondazionecsc.it, entro e non oltre le ore 12.00 del giorno 16 novembre 2015.

Si precisa che possono richiedere di partecipare alla procedura di selezione le persone fisiche in possesso dei titoli e dei requisiti previsti dall'art. 38, comma 1 e comma d -bis, del D. Lgs. n. 81/08.

Responsabile del procedimento (RUP) è il datore di lavoro, dott. Marcello Foti, Direttore Generale della Fondazione.

 

Roma, 27 ottobre 2015