Calendario

  • Home
  • Road To Ruins Film Festival - Suoni e Visioni del Rock

Road To Ruins Film Festival - Suoni e Visioni del Rock

Il 3 febbraio alle ore 21.00 il Road To Ruins Film Festival - Suoni e Visioni del Rock al cinema Trevi con il film "W Zappatore" di Massimiliano Verdesca (2011)

03.02.2012
Logo Road to Ruins Film Festival
Il Road To Ruins rinnova la collaborazione con la Cineteca Nazionale, inaugurata lo scorso novembre presso il Cinema Farnese, proponendo la punta di diamante della prima edizione del festival: W Zappatore, promettente opera prima di Massimiliano Verdesca, premiato come miglior film narrativo e come migliore protagonista femminile (Sandra Milo) al Brooklyn Film Festival 2011. Verdesca dà vita ad un'opera che fonde l'immaginario più cupo del rock, suoni estremi e satanismo, con un'estetica "salentina" stilizzata totalizzante. Silenzi irreali e trovate esilaranti supportate da un cast di attori straordinari riportano al miglior cinema di Kaurismaki, dando vita a un'opera d'autore di rara bellezza e coraggio… Per chi volesse saperne di più sul film: www.wzappatore.com
 
ore 21.00
W Zappatore (2011)
Regia: Massimiliano Verdesca; soggetto: M. Verdesca; sceneggiatura: M. Verdesca, Emiliano Ereddia; scenografia: Alessio Baskakis; costumi: Susan Boffi, Alessandra Impalli; musica: Marcello Zappatore; montaggio: Claudio Bonafede; interpreti: M. Zappatore, Sandra Milo, Guia Jelo, Monica Nappo, Ilario Suppressa, Raffaele Maisto; origine: Italia; produzione: Apnea Film, Rock'n'Dog; durata: 85'
Marcello Zappatore è un ragazzo di 33 anni che, per guadagnarsi da vivere, suona la chi­tarra elettrica in una band metal satanista fa­mosa nella provincia di Lecce. La vita di Mar­cello è presto sconvolta da uno straordinario evento: un fastidioso prurito al costato si rivela, in seguito, essere una stigmate. Dono divino o necessità di cambiamento? Questo Marcello non lo sa, ma la stigmate gli procura non pochi problemi. In breve tempo, a causa della sua involontaria vicinanza a Dio, Marcello perde la ragazza e la casa in cui convivevano. Inol­tre, cacciato dalla sua band che rifiuta un chi­tarrista "stigmatizzato", perde anche il lavoro. Si ritrova così a dover affrontare un viaggio tutto personale attraverso due mondi apparen­temente incompatibili: quello di Dio e quello del rock'n'roll.
 
a seguire
Incontrocon Massimiliano Verdesca e Sandra Milo