• Home
  • In tutto il mondo -100 cinema ricordano Bruno Schulz

In tutto il mondo -100 cinema ricordano Bruno Schulz

Il 2017 è il centoventicinquesimo anniversario della nascita e il settantacinquesimo anniversario della morte di Bruno Schulz (1892-1942). Alle 21.00 "All’ombra dei muri" di Benjamin Geissler (2002, 106’).

19.11.2017
Bruno Schulz
In tutto il mondo - 100 cinema ricordano Bruno Schulz si pone l'obiettivo di promuovere un lavoro di recupero di memoria storica a livello internazionale di Bruno Schulz, uno dei pittori e degli scrittori più influenti del Ventesimo secolo, ma al contempo ancora poco conosciuto, e al suo tragico destino compiutosi durante il nazismo. Pertanto la Cineteca Nazionale è lieta di aderire all'iniziativa di ricordare questo "artista degli artisti", noto a livello mondiale, che ha vissuto gli orrori dell'occupazione tedesca nel 1941-42 nella cittadina galiziana di Drohobycz senza riuscire a sopravvivervi. A quindici anni dalla prima mondiale al Center for Jewish History di New York City, viene presentato il documentario All'ombra dei muri. Dal 1999 Benjamin Geissler si dedica intensamente a Bruno Schulz, alla sua opera e all'occupazione nazista nella Galizia orientale. Per il prezioso contributo alla memoria di Bruno Schulz e della sua eredità artistica Benjamin Geissler è stato premiato nel 2012 dalla Fondazione Judaica di Cracovia.
L'evento è ideato, curato e organizzato da Benjamin Geissler Filmproduktion
 
ore 21.00 All'ombra dei muri di Benjamin Geissler (2002, 106')
Bruno Schulz, scrittore e pittore ebreo polacco, famoso in tutto il mondo e tradotto in 39 lingue, ha vissuto il terrore dell'occupazione tedesca nella città galiziana di Drohobycz nel 1941-42. Per salvarsi la vita, ha dovuto dipingere murales in una villa requisita dall'ufficiale viennese delle SS Felix Landau per i suoi bambini. Bruno Schulz fu ucciso dalle SS il 19 novembre 1942. Dopo la fine della seconda guerra mondiale questi murales, nonostante approfondite ricerche intraprese, non furono trovati. Il 9 febbraio 2001 il documentarista Benjamin Geissler scoprì i dipinti che si pensavano scomparsi. Nel maggio 2001 in un'azione segreta e illegale, frammenti di questi murales furono asportati dai muri da rappresentanti del Memoriale dell'Olocausto Yad Vashem di Gerusalemme e trasportati verso Israele. La procedura di Yad Vashem causò una controversia in tutto il mondo. All'ombra dei muri documenta minuziosamente la ricerca, la scoperta e la scomparsa improvvisa dei murales di Bruno Schulz, raccontando la storia di una delle acquisizioni più controverse da parte di un museo negli ultimi anni. Yad Vashem ha sostenuto il diritto morale di conservare le opere. I funzionari ucraini e polacchi dicono che la rimozione è un crimine. Ma cosa dicono gli ebrei di Drohobycz? Questo film permette agli spettatori di seguire il regista attraverso un mosaico meticolosamente composto di testimonianze note e inedite di Bruno Schulz e attraverso i suoi ultimi giorni. Così è stato realizzato un film che testimonia in modo drammatico e poetico la tuttora dolorosa risonanza dell'Olocausto e le emozioni che sprigiona.
Versione originale con sottotitoli italiani