CORSO DI MONTAGGIO

 

 

Coordinatore Francesca Calvelli
Assistente Annalisa Forgione


Il Corso di Montaggio si prefigge l'obiettivo di formare professionisti in grado di operare nel campo della post-produzione audiovisiva.
Durante la prima annualità gli allievi approfondiscono la conoscenza dei mezzi tecnici e l'impostazione di un progetto all'interno delle piattaforme di montaggio. Partecipano a lezioni riguardanti sia il lavoro e il ruolo del montatore, che il lavoro dell'assistente al montaggio. Seguono il corso di Analisi del linguaggio cinematografico, attraverso la visione e il commento di film e sequenze, con particolare riferimento all'arte del montaggio. Partecipano alle lezioni interdisciplinari di Storia del cinema, di Storia dell'arte e di Storiografia musicale, che si protraggono per tutto il triennio. Sono parte attiva dei corsi di aiuto regia, edizione e, congiuntamente agli allievi di sceneggiatura, lavorano sui rapporti tra sceneggiatura e montaggio. Con gli allievi di tutte le altre discipline, concorrono alla realizzazione di cortometraggi di finzione e documentari, seguendone tutte le fasi - riprese, montaggio, montaggio del suono, montaggio delle musiche, missaggio - fino alla copia definitiva.

Durante la seconda annualità, gli allievi approfondiscono lo studio della complessità artistica e tecnica del linguaggio cinematografico; partecipano a seminari con montatori professionisti, a lezioni sugli effetti digitali visivi (VFX), sul conforming, e sperimentano le fasi riguardanti le lavorazioni per la finalizzazione di un prodotto digitale.

Durante la terza annualità, verificato il grado di apprendimento raggiunto, Insieme agli allievi degli altri corsi, si realizzano i film di diploma. L'ultimo periodo dell'anno è volto a favorire l'introduzione degli studenti nel mondo del lavoro, promuovendone la partecipazione come stagisti su film in lavorazione.

Tra i docenti degli ultimi cinque anni Osvaldo Bargero, Luca Benedetti, Clelio Benevento, Giogiò Franchini, Luca Gasparini, Luigi Mearelli, Andrea Maguolo, Fabio Nunziata, Luciana Pandolfelli, Roberto Perpignani, Renato Pezzella, Jacopo Quadri, Marco Spoletini, Cristiano Travaglioli, Monica Venturini.

Francesca Calvelli è stata allieva di Roberto Perpignani nel corso di montaggio al CSC. Finito il corso ha lavorato in ambito documentaristico per poi passare al montaggio di lungometraggi di finzione. Dal 1995 inizia la collaborazione con Marco Bellocchio di cui monta tra gli altri: Il principe di Homburg, La balia, L'ora di religione, Buongiorno notte, Il regista di matrimoni, Vincere, Bella addormentata, Fai bei sogni.
Collabora con diversi registi tra cui Danis Tanovic per il quale monta Triage, L'enfer e No man's land premio Oscar per il miglior film straniero; Saverio Costanzo, con cui ha montato Private, In memoria di me, La solitudine dei numeri primi, Hungry Hearts; Cristina Comencini, con Quando la notte, Latin lover, Qualcosa di nuovo; Valeria Bruni Tedeschi con Un chateau en Italie; Marco Tullio Giordana con Romanzo di una strage, Lea, I due soldati, Nome di donna. Per la televisione ha lavorato su tre stagioni di In treatment per la regia di Saverio Costanzo, e su due stagioni di 1992 e 1993 per la regia di Giuseppe Gagliardi. Attualmente è al lavoro sulla serie TV tratta dalla quadrilogia di Elena Ferrante L'amica geniale, coprodotta da HBO Wildside e RAI, regia di Saverio Costanzo.
Ha vinto un David di Donatello, cinque Nastri d'Argento, un premio Flaiano, due Ciak d'Oro, un Premio Fice; è entrata nella terzina per l'oscar europeo Prix d'Excellence.