Servizi Biblioteca Luigi Chiarini

foto biblioteca
ACCESSO E ORARI: La Biblioteca è aperta al pubblico: dal lunedì al venerdì 9:30 - 16:00 (orario continuato) 
 
 
INDIRIZZO: via Tuscolana, 1524 - 00173 - ROMA.
 
COME RAGGIUNGERCI: collegamento Bus Atac 650, 590, 451 oppure metro A fermata Subaugusta o Cinecittà.
 
 
Consultazione
Il locale adibito alla consultazione può accogliere fino a un massimo di 22 persone. I volumi si richiedono agli operatori addetti compilando appositi moduli (3 monografie/cartelle di ritagli stampa/volumi di riviste per ciascuna richiesta). Attualmente gli utenti possono consultare il catalogo, oltre che via internet, in sede presso tre postazioni.

Prestito
Il prestito interno concesso agli allievi, ai docenti, agli assistenti dei corsi, agli incaricati professionali e al personale dipendente della Fondazione. Per il prestito esterno gli interessati dovranno compilare un modulo predisposto dalla biblioteca, specificando dati anagrafici, motivazione della richiesta e appartenenza ad istituti culturali di vario ordine e grado. Non potranno comunque essere dati in prestito i volumi rari, i volumi pubblicati prima degli ultimi dieci anni di cui non esistono riedizioni, le opere in continuazione, le sceneggiature dattiloscritte, i fascicoli sciolti e le riviste rilegate, le enciclopedie e i vocabolari, i non book materials, i ritagli stampa.
La somma che dovrà essere versata dal richiedente a cauzione del prestito, comunque pari al valore attuale del volume richiesto, sarà di volta in volta stabilita dal Dirigente o dal Responsabile del Settore e versata sul c.c. intestato alla Fondazione presso gli sportelli dell'Agenzia n. 33 della Banca Nazionale del Lavoro, Codice IBAN: IT66J0100503397000000010000.

Riproduzioni
La riproduzione fotostatica può essere effettuata dagli utenti mediante le apparecchiature in dotazione alla Biblioteca, corrispondendo il prezzo unitario di centesimi 0,12 per ciascuna fotocopia eseguita. Il servizio viene espletato nel rispetto della normativa vigente in materia di diritto d'autore (L. 248/2000): nei limiti del 15% per ciascun volume o fascicolo di periodico - escluse le pagine di pubblicità - salvo che si tratti di opera rara assente dai cataloghi editoriali.
Non possono essere fotocopiati i volumi di pregio o in cattivo stato di conservazione; quelli scansionati e masterizzati potranno essere stampati a cura del personale addetto e pagati dai richiedenti a costo di fotocopia.
Inoltre non possono essere fotocopiate le sceneggiature e, in genere, i materiali dattiloscritti, salvo deroghe per richieste con finalità esclusivamente culturali, da valutare in base alla vigente normativa sul diritto d'autore.