Fondo Carlo Savina

 

Consistente archivio multimediale composto da brogliacci, appunti, partiture, programmi musicali, registrazioni di musiche - su diversi supporti - delle colonne sonore e dei concerti del Maestro. Al consultatore verrà data la possibilità dell'ascolto immediato e diretto (audiocassette e cd) delle partiture disponibili, in modo che possa valutare la reale relazione tra la scrittura della partitura e la sua diretta realizzazione sonora, oltre allo studio dei brogliacci e delle note che indicano il percorso di discussione e ideazione con il regista per arrivare alla stesura della partitura. Con la possibilità di poter accedere anche alla visione diretta delle copie dei film depositati in Cineteca, allo studioso e critico musicale viene offerto un panorama completo dell'opera dell'artista.

Carlo Savina (1919-2002) - Compositore e direttore d'orchestra. Diplomato in composizione, violino, pianoforte, organo e direzione d'orchestra, per 14 anni ha lavorato come direttore d'orchestra alla RAI. Arriva alla popolarità con la musica leggera, a cui si dedica dal 1945, in un primo tempo come arrangiatore, poi, con un proprio complesso, come direttore d'orchestra e autore di canzoni di successo. Intensa anche l'attività cinematografica sia come autore di commenti musicali (realizza oltre 200 colonne sonore tra cui "Europa di notte", "Liolà" e "Simon Bolivar" di Alessandro Blasetti, "Una vita difficile" di Dino Risi, "Eva" di Joseph Losey, "Il futuro donna" di Marco Ferreri, "Pizza Connection" di Damiano Damiani) che come direttore di commenti composti da altri (ha diretto le musiche di "Ben Hur" in versione discografica, "Sodoma e Gomorra", "El Cid", "The Godfather" ("Il Padrino") ", "Romeo e Giulietta", "Tess". E' stato il direttore d'orchestra di Nino Rota, con cui ha collaborato a molti film di Fellini. Ha diretto musicheper Miklós Rózsa, Stephen Sondheim, Bill Conti, Philippe Sarde, Dimitri Tiomkin, Stanley Myers. Ha inoltre lavorato con le più importanti orchestre, come la London Symphony Orchestra, l'Orchestra dell'Accademia di Santa Cecilia, le orchestre di Atene, Barcellona, Madrid, Parigi, Los Angeles e molte altre. Per anni ha fatto parte degli organi sociali della SIAE, di cui stato Consigliere d'Amministrazione fino al 1993.