Fondo Massimo Franciosa

 

Il fondo consta di oltre quattrocento tra soggetti, sceneggiature, radiodrammi, romanzi, racconti, comprendenti varie stesure e una raccolta di suoi articoli pubblicati su varie testate.


Massimo Franciosa (1924-1998) - Scrittore, sceneggiatore, regista e commediografo è stato assistente presso l'Università di Roma e redattore e collaboratore di varie testate tra le quali «Il Momento», «Il lavoro illustrato» e «La Fiera letteraria». Nel cinema esordisce con il soggetto e la sceneggiatura de "Gli Innamorati" (1955) di Mauro Bolognini, scritta con Pasquale Festa Campanile, primo esempio di un lungo sodalizio, cui si aggiungeranno altre collaborazioni con noti personaggi del mondo del cinema, che daranno vita a sceneggiature di film di successo come "Poveri ma belli" (1956) di Dino Risi, "Giovani mariti" (1958) di M. Bolognini, "Rocco e i suoi fratelli" (1960) e "Il Gattopardo" (1963) di Luchino Visconti, "Le quattro giornate di Napoli" (1962) di Nanni Loy, " Le voci bianche" (1964) di Pasquale Festa Campanile e Massimo Franciosa, "Il viaggio" (1974) di Vittorio De Sica; e alla commedia musicale Rugantino realizzata da Garinei e Giovannini nel 1962. Ha diretto anche alcuni film comico-sentimentali, tra cui "Il morbidone" (1966), "Pronto, c'è una certa Giuliana per te" (1967), "Quella chiara notte d'ottobre" (1974). Ha pubblicato inoltre numerosi romanzi e scritto diversi radiodrammi.