Fondazione CSC

Sede del Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma
Il Centro Sperimentale di Cinematografia, fondato nel 1935 è, insieme a quella di San Pietroburgo, la più antica scuola di cinema del mondo.
La sua sede storica di via Tuscolana, realizzata nel 1940 su un progetto dell'architetto Antonio Valente, diviene presto il punto di riferimento di celebri professionisti, giovani autori e appassionati studiosi: centro propulsivo di tutto il cinema italiano. Il Centro Sperimentale di Cinematografia, impegnato da ottant'anni nella diffusione e nell'approfondimento della cultura cinematografica, è stato istituito grazie all'intraprendente iniziativa di Luigi Freddi e all'entusiasmo di alcuni studiosi e registi: Luigi Chiarini, Umberto Barbaro, Francesco Pasinetti e Alessandro Blasetti, primo docente del corso di regia.
Le attività svolte dal Centro Sperimentale di Cinematografia e le sue funzioni sono numerose e aumentate progressivamente nel corso del tempo. Attualmente strutturato in Settori, Divisioni e Sedi distaccate.
Presso la Scuola Nazionale di Cinema si formano da sempre le migliori personalità del nostro cinema, grazie anche all'insegnamento d'illustri docenti, autorevoli professionisti di fama internazionale. La Scuola Nazionale di Cinema organizza corsi d'alta specializzazione nell'ambito di tutte le discipline cinematografiche e dell'audiovisivo. Ha la sua sede principale a Roma, nello storico complesso di via Tuscolana nella zona di Cinecittà e sedi distaccate nelle principali regioni italiane. A Torino è attivo il Corso di animazione; a Milano si svolge il Corso di Fiction televisiva europea e della comunicazione cinematografica d'impresa; a Palermo, il Corso di documentario storico artisco e docu-fiction, e a L'Aquila è stato recentemente istituito il Corso di reportage storico d'attualità. La Scuola svolge anche un ruolo centrale nel contesto internazionale, quale membro dell'Associazione Europea delle Scuole di Cinema e Televisione (GEECT) e dell'Associazione Internazionale di Cinema e Televisione (CILECT).
La csc production, società interamente controllata e partecipata dal Centro Sperimentale di Cinematografia, coordina gli allievi nella realizzazione di laboratori didattici, cortometraggi, documentari e lungometraggi durante l'intero triennio della scuola. Stipula accordi di distribuzione e commercializzazione. Produce anche filmati istituzionali o promozionali, in collaborazione con organismi pubblici e privati, sovrintendendo a progetti ed attività degli allievi del CSC in fase realizzativa. Ha di recente documentato una serie di "incontri" con famose personalità del cinema e della cultura italiana e con professionisti e tecnici del set, curando l'edizione di due raccolte di video-interviste rispettivamente per le collane Ritratti e I mestieri del cinema.
Il settore Cineteca Nazionale raccoglie, preserva, restaura e diffonde un patrimonio filmico che, in virtù del deposito di legge delle opere cinematografiche di produzione e coproduzione italiana, si arricchisce di anno in anno. Di rilievo anche le strutture della videoteca, fototeca e manifestoteca. Con il Cinema Trevi, situato in pieno centro di Roma, la Cineteca cura e persegue un'intensa attivita' di quotidiana programmazione dedicata al cinema classico e contemporaneo. Ad Ivrea attivo l' Archivio Nazionale Cinema d'Impresa, che raccoglie documenti filmati di imprese, case di produzione, film pubblicitari e vari Enti. La Cineteca Nazionale aderisce alla massima organizzazione associativa mondiale degli archivi filmici: la FIAF (Federation Internationale des Archives du film). Svolge anche una fondamentale azione di recupero con riguardo alle più importanti opere del cinema italiano, riproponendole dopo un accurato restauro in occasione di eventi e festival cinematografici di statura internazionale.
La Divisione Biblioteca ed Editoria comprende la maggiore collezione bibliografica esistente in Italia specializzata nel settore cinematografico: la Biblioteca " Luigi Chiarini ". Con le recenti acquisizioni di preziosi materiali archivistici ed il crescente aggiornamento informatico del proprio catalogo, la Biblioteca ha ormai assunto la connotazione di un vero e proprio centro di documentazione. Le Attivita' Editoriali si articolano in prestigiose iniziative, a cominciare dalla storica rivista "Bianco e Nero", per proseguire con l'enciclopedica "Storia del Cinema Italiano", attualmente ancora in corso di edizione. Centinaia i volumi pubblicati nell'ambito di numerose collane di studi e ricerche, che rendono il CSC il primo editore di cinema a livello nazionale.