.
La Biblioteca Luigi Chiarini è la più grande struttura specializzata in ambito cinematografico esistente in Italia. Fondata nel 1935 nell'ambito del Centro Sperimentale di Cinematografia, conta attualmente circa 153.000 unità bibliografiche, e, grazie all'acquisizione di numerosi fondi librari e documentari, si è progressivamente trasformata da luogo di conservazione a centro di ricerca e documentazione.
Library

Ultime acquisizioni

La Biblioteca "Luigi Chiarini" aggiorna pressoché in tempo reale il proprio patrimonio di argomento cinematografico

Cinematografo 1931_01

Biblioteca digitale

La Biblioteca digitale rende accessibile online - in formato pdf non stampabile - i nostri periodici cinematografici rari e i libri di pregio.

Album figurine

Mostre virtuali

Le mostre virtuali della Biblioteca "Luigi Chiarini" sono un nuovo modo di far conoscere al pubblico il nostro ricco patrimonio bibliografico

"La notte di San Lorenzo" di Paolo e Vittorio Taviani vince il premio Venezia Classici 2018 per il miglior film restaurato

"La notte di San Lorenzo" dei fratelli Taviani vince il premio per il miglior restauro di Venezia Classici

Il presidente della giuria Salvatore Mereu ha annunciato il vincitore di Venezia Classici. Premiato il lavoro di CSC - Cineteca Nazionale e istituto Luce - Cinecitta'

Il critico cinematografico e saggista Michele Mancini

Il fondo del critico cinematografico e saggista Michele Mancini è consultabile presso la Biblioteca Luigi Chiarini

Michele Mancini, scomparso nel 2005, è stato critico cinematografico e saggista. I familiari hanno domato i suoi materiali alla Biblioteca del CSC Luigi Chiarini

"Robinet aviatore", Luigi Maggi, 1911

Uscito il volume della Storia del cinema italiano 1895/1911

Il volume è curato da Aldo Bernardini con la collaborazione di Adriano Aprà e coinvolge i maggiori storici del cinema italiani.

Particolare della copertina del numero 590 di Bianco e nero

«Bianco e nero» su Andrea Camilleri e la storia del CSC di Alfredo Baldi

Il 10 aprile presentazione alla presenza di Andrea Camilleri, Marco Bellocchio, Giancarlo Giannini, Carlo Verdone, Alfredo Baldi, Pif e Felice Laudadio